Le tipologie di hosting classico: vantaggi e svantaggi

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on twitter
Esistono diversi tipi di web hosting tradizionale, ognuno con i suoi vantaggi e svantaggi.
Le tipologie di hosting classico: vantaggi e svantaggi

Esistono diversi tipi di web hosting tradizionale, ognuno con i suoi vantaggi e svantaggi.

I principali tipi di hosting presenti nell’offerta commerciale dei provider di hosting classici sono:

  • hosting condiviso
  • server privati ​​virtuali (hosting VPS)
  • server dedicati

Hosting condiviso

Come si può intuire dalla parola condiviso, questo tipo di hosting è uno in cui tutti i siti dei clienti sono ospitati su un server fisico e condividono le sue risorse.

L’hosting condiviso è un po’ come un condominio. Nel senso che puoi essere facilmente disturbato dai vicini, uno ti inonda, un altro mette la musica ad alto volume; paghi ancora per perdite di rete o consumo eccessivo di alcuni e così via.

In passato era così, la qualità di questo tipo di hosting era alquanto discutibile e mandava in blocco tutto. Ma i principali servizi di web hosting lo hanno evoluto in una soluzione abbastanza vantaggiosa per tutti.

I vantaggi principali di un hosting condiviso professionale

Sicuramente il principale vantaggio è il rapporto qualità / prezzo, ovvero il prezzo relativamente basso che un proprietario di un sito Web paga in relazione ai servizi e ai vantaggi che riceve.

Gli svantaggi principali di un hosting condiviso professionale

I principali svantaggi dell’hosting condiviso sono dovuti alle standardizzazioni e alle limitazioni imposte agli account di hosting.

La standardizzazione significa che non è possibile personalizzare le impostazioni del servizio (ad esempio php, mysql) per adattarsi ad alcuni siti fuori stampa e con esigenze speciali.

Vengono imposte limitazioni per proteggere i clienti: non è possibile utilizzare più risorse di elaborazione di quelle allocate all’account, è possibile inviare solo un numero limitato di e-mail all’ora, ecc.

L’hosting condiviso è il più popolare, perché è economico e perché tali limitazioni sono impostate per essere ok per la maggior parte dei siti, in alcuni casi i clienti hanno bisogno di più.
Hosting VPS

VPS (Virtual Private Server)

Si tratta di una soluzione di hosting in cui vengono creati più server virtuali su un server fisico e ogni account di hosting viene posizionato su tale server virtuale.

Questo tipo di hosting è emerso come soluzione ai problemi che l’hosting condiviso ha avuto in passato.

Non esiste alcun isolamento degli account, come ora, la soluzione per isolare i clienti in modo che tutti possano fare ciò che vogliono e non influenzare gli altri è creare questo tipo di hosting – server virtuale privato.

In passato questo era un vantaggio dei VPS, ma ora puoi anche isolare gli account dei clienti da un hosting condiviso, così i VPS hanno perso parte di questo vantaggio.

Un altro vantaggio che è andato perduto con l’evoluzione dell’hosting condiviso è rappresentato dalle prestazioni.

È questa percezione obsoleta che si sta ancora diffondendo – che un VPS offre più prestazioni di un pacchetto condiviso e che sarebbe la differenza e il vantaggio di un VPS.

Questo è vero solo per i VPS con risorse più elevate, quelli con meno risorse (1 CPU, 512 MB di RAM) a volte offrono prestazioni inferiori rispetto a un buon pacchetto di hosting condiviso.

La discussione su questo argomento è più complessa, dipende dalla configurazione, dal server Web utilizzato, lo affronteremo in un altro articolo.

I reali vantaggi con le VPS?

In un VPS rispetto a una soluzione condivisa, esiste la possibilità di personalizzare determinate impostazioni (php, mysql, il numero di e-mail che possono essere inviate all’ora, ecc …), al di fuori della standardizzazione e dei limiti di una condivisa.

Lo svantaggio di un VPS è rappresentato dai costi più elevati.

Il client ospitato su VPS non condivide più le risorse con altri, ma non condivide più i costi (licenza cPanel, licenza server web Litespeed, licenza backup software, licenza software anti-spam, amministrazione server, ecc.).

Server dedicato

All’interno di questa soluzione di hosting, l’intero server fisico viene affittato a un singolo client.

È la soluzione di hosting che comporta i costi più elevati ma presenta il vantaggio di prestazioni elevate.

È possibile personalizzare qualsiasi impostazione dei servizi installati sul server per soddisfare le esigenze del sito e le limitazioni sono date solo da quelle fisiche delle specifiche tecniche del server.

Queste erano le informazioni di base sui tipi di hosting che chiunque desidera scegliere una soluzione di hosting dovrebbe conoscere.

Quale hosting scegliere?

In generale, l’hosting condiviso è sufficiente per la maggior parte dei siti.

Le soluzioni condivise si sono evolute in prestazioni sorprendenti per il prezzo basso pagato, se hai un sito regolare questa è la soluzione più vantaggiosa.

Per i siti con esigenze più speciali, noi di Biteditor consigliamo la soluzione di hosting VPS.

Per esigenze particolari intendo personalizzare le impostazioni php o mysql, installare servizi aggiuntivi (python, ruby, node.js), inviare un gran numero di e-mail, eseguire query di database più pesanti (importazioni di prodotti, aggiornamenti di stock , prezzi) o altre esigenze specifiche del sito di proprietà.