Il miglior servizio di VPN nel 2020

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on twitter
Che cos’è una VPN e quale è la migliore? Noi di Biteditor abbiamo trovato la risposta
Il miglior servizio di VPN

Sommario

Ma che cos’è una VPN? Il termine sta ad indicare una “rete privata virtuale” ed è un software che è in grado di aiutarvi a navigare in anonimo online, crittografa tutto il vostro traffico Internet e vi consente di ingannare efficacemente il vostro laptop o dispositivo mobile nel pensare che si trovi a tutti gli effetti in un altro luogo. I migliori servizi VPN vengono sempre più utilizzati da un numero sempre maggiore di persone in sostituzione o in aggiunta alla tradizionale sicurezza online, ma si possono anche usare in molti modi differenti.

I migliori servizi relative alle VPN nel 2020 – Ecco quelle che abbiamo scelto

Vi consigliamo di leggere la nostra analisi dettagliata per ciascuna delle VPN che abbiamo provato

Se decidete di installare la migliore VPN possibile, avrete a vostra completa disposizione uno strumento che non solo vi aiuterà a proteggervi mentre siete online, ma farà in modo che voi possiate anche a aggirare i siti Web bloccati, accedere ai programmi TV più recenti e molto altro. Non è certamente una sorpresa vedere che i download di VPN stanno diventando sempre più popolari nel 2020. Purtroppo, ci sono milioni di persone in tutto il mondo che sono ancora bloccate alla ricerca di ulteriore sicurezza online e intrattenimento extra per lo streaming.


Non è di certo sorprendente che ci siano così tanti servizi VPN tra cui scegliere: la quantità di opzioni ora disponibili per il download è davvero molto variegata e a volte potrebbe creare delle difficoltà nel capire quale sia effettivamente il servizio che faccia al caso vostro. Tuttavia, noi di Biteditor abbiamo testato e recensito oltre un centinaio dei migliori provider VPN (e di fatto anche i peggiori!) Per elaborare una classifica definitiva, fornendo a tutti le informazioni chiave e le specifiche per ciascuna di esse.


Quindi, qualunque cosa voi abbiate intenzione di fare con la tua nuova VPN, vi daremo la certezza che state installando quella giusta e vi preserveremo da qualunque eventuale pericolo voi possiate rischiare di incontrare, nel caso in cui finiste per scegliere un prodotto non adeguato allo standard.

Qual è il miglior servizio VPN?

Il miglior servizio VPN a disposizione in questo momento è di certo ExpressVPN. È la migliore opzione a tutto tondo sia per quanto riguarda la velocità, per la privacy e per essere in grado di accedere ai siti Web bloccati. Un secondo e un terzo posto, meritato, in quanto questi servizi si sono di fatto avvicinati molto al primo, sono Surfshark, la cui apprezzabile semplicità di download e funzionamento la rendono un’opzione davvero allettante, e NordVPN – probabilmente il nome più famoso nel mondo delle VPN – che offre un potente strumento per lo streaming e la sicurezza. Maggiori informazioni su questi servizi VPN e su altri prodotti della concorrenza le troverete qui di seguito.

Express VPN Logo

1. ExpressVPN

La miglior VPN a tutto tondo, sia per quanto riguarda la velocità, che la privacy e lo sblocco di siti

5 / 5
5/5

Funziona con: Windows, Mac, Android, iOS, Linux | Sblocca i siti di streaming come: Netflix, iPlayer, YouTube, Amazon, Hulu | Servizio clienti 24/7: Sì | Periodo di prova: 30 giorni | Numero di server: 3,000+ | Location del server: 160 | Paesi: 94 | Numero massimo di device supportati: 5

Funziona con quasi qualsiasi piattaforma

Crittografia ottimizzata per le aziende

VPN super veloce su server in 94 Paesi

Servizio client eccezionale disponibile 24/7

Meno connessioni simultanee rispetto ad altri servizi

ExpressVPN ha offerto prestazioni eccezionali durante i nostri test di velocità e ha dimostrato di avere un eccellente supporto clienti oltre a una garanzia di rimborso di 30 giorni.

ExpressVPN vi offre un accesso sicuro a oltre 3.000 server in 160 località in 94 Paesi, oltre al supporto forse migliore che possiate trovare in giro.

Non stiamo parlando solo di client che hanno dispositivi ottimizzati per Windows, Mac, Linux, oltre a iOS, Android, ma persino per chi possiede un BlackBerry. C’è un firmware personalizzato per alcuni router, lo sblocco dei contenuti DNS per una serie di dispositivi multimediali in streaming e smart TV oltre alle estensioni dei browser VPN capaci di eseguire tutto ciò che vi interessa in maniera sorprendente.

Tutte queste funzionalità potrebbero anche sembrare un po’ troppo per chi si approccia per la prima volta al mondo delle VPN, ma ExpressVPN fa di tutto e di più per potervi aiutare. Ha un eccellente sito Web di supporto pieno di guide dettagliate ed esercitazioni pratiche per farvi capire al meglio come funziona. E se avete qualche problema, il supporto live chat 24/7 è sempre a disposizione per rispondere alle vostre domande. Funziona davvero anche molto bene – abbiamo ricevuto una risposta utile da un addetto al servizio clienti competente entro un paio di minuti dalla pubblicazione della nostra domanda.

Ma le buone notizie non finiscono di certo qui. ExpressVPN è in grado di raggiungervi quasi ovunque. Pagamenti bitcoin? Ovviamente. Supporto P2P? Sì. Sblocco di Netflix? Naturalmente. Crittografia di livello industriale, kill switch, protezione da perdite DNS, prestazioni solide e affidabili e una chiara politica di non registrazione? Meglio di così!

Ci sono anche degli aspetti negativi? Non ce ne sono di cui valga la pena parlare. Il servizio ExpressVPN supporta cinque connessioni simultanee per utente (aumentate da tre) e viene fornito con un prezzo premium. Ma se volete un servizio rapido, ricco di funzionalità di prim’ordine e con tutto il supporto di cui avete bisogno per aiutarvi a usarle, ExpressVPN si adatta perfettamente. Sebbene non venga messa a disposizione una prova gratuita, ExpressVPN offre una garanzia di rimborso di 30 giorni senza farvi alcun tipo di domande nel caso in cui voi non siate completamente soddisfatti del servizio.

Ottenete la migliore VPN a livello globale del 2020

La VPN numero 1 che ci sentiamo di consigliare e che sceglieremmo anche noi è di certo questa: ExpressVPN. I lettori di Biteditor potranno inoltre ricevere 3 mesi extra quando decideranno di sottoscrivere un abbonamento per almeno un anno. Inoltre, sarete anche in grado di provarla con una garanzia di rimborso di 30 giorni.

SurfShark Logo

2. Surfshark

Uno dei migliori nuotatori nel mare delle VPN

5 / 5
5/5

Funziona con: Windows, Mac, Android, iOS, Linux | Sblocca i siti di streaming come: Netflix, iPlayer, YouTube, Amazon, Hulu | Servizio clienti 24/7: Sì | Periodo di prova: 30 giorni | Numero di server: 1700+ | Location del server: 100+ | Paesi: 63 | Numero massimo di device supportati: Illimitato

Copre un numero illimitato di device

Offre generalmente una connessione veloce

Un prezzo decisamente ragionevole

Forse un po’ troppo basica

A volte le App di Android risultano essere poco stabili

Con sede nelle Isole Vergini britanniche, Surfshark dimostra di essere un’azienda con un atteggiamento piuttosto rilassato e giocoso. Ma quando si tratta di proteggere voi e la vostra identità online, dimostra di essere un serissimo business.

Come prima cosa, bisogna ammettere che le basi ci sono e si dimostrano affidabili. Ciò include OpenVPN UDP e TCP, protocolli di sicurezza IKEv2, crittografia AES-256 e una kill switch pronta a bloccare la diffusione dei vostri dati in caso avvenga una interruzione della connessione. Inoltre, Surfshark vanta un DNS privato e un ulteriore grado di sicurezza aggiuntiva tramite un doppio hop VPN. Per non parlare di una politica di registrazione in base alla quale vengono registrati solo il vostro indirizzo e-mail e le informazioni di fatturazione e niente altro. Si dimostra essere anche piuttosto veloce, sia che voi vi connettiate a un server negli Stati Uniti o nel Regno Unito o da qualche luogo più lontano – diciamo in Australia o in Nuova Zelanda. Decisamente molto comodo se state provando ad accedere al vostro account Netflix dall’estero ad esempio.

Se siete qualcuno che si mette le mani nei capelli e alla fine si fa scoraggiare da menu complicati e una miriade di opzioni delle quali non capite l’utilità, Surfshark potrebbe essere la migliore VPN per voi. Mantiene la sua interfaccia in una forma base e libera da complicazioni. Tutto quello che vedrete sono le opzioni per “Connessione rapida” e “Tutti i luoghi possibili”, accompagnate da un’icona per le impostazioni e nient’altro. Se questo livello di dettagli (o la loro eventuale mancanza) sia un vantaggio o uno svantaggio dipende interamente dalla vostra prospettiva.

Quello che decisamente preferiamo di questo servizio VPN (al di là del prezzo) è il fatto che l’abbonamento copre un numero illimitato di dispositivi e servizi. Quindi, se prevedete di utilizzare la vostra VPN sul vostro laptop, sul vostro computer fisso (compatibile con Windows, Mac e Linux), attraverso un tablet, un paio di telefoni cellulari (iOS e Android entrambi coperti) e Amazon Fire TV Stick per guardare la TV all’estero, con un unico account sarete in grado di sfruttare appieno tutti i vostri dispositivi.

Una delle migliori VPN del 2020 a livello economico

Mentre Surfshark non può competere con Express quando si parla di termini di qualità, di sicurezza e del servizio clienti, ha comunque dimostrato di essere piuttosto competitiva in termini di prezzo. Chi decide di sottoscrivere un abbonamento più lungo arriverà a pagare meno di 2 euro al mese. Un’offerta sicuramente molto interessante da questo punto di vista.

3. NordVPN

Uno dei più importanti nomi nel settore delle VPN e anche uno dei migliori

4.9 / 5
4.9/5

Funziona con: Windows, Mac, Android, iOS, Linux | Sblocca i siti di streaming come: Netflix, iPlayer, YouTube, Amazon, Hulu | Servizio clienti 24/7: Sì | Periodo di prova: 30 giorni | Numero di server: 5300+ | Location del server: 80+ | Paesi: 59 | Numero massimo di device supportati: 6

Qualità per quanto riguarda gli utenti mobile e con pc fisso

Fino a sei connessioni in contemporanea ad un ottimo prezzo

Ottime performance durante i nostri test

Non la migliore esperienza di sempre in termini di utilizzo

Alcune violazioni della sicurezza

Gli attuali prodotti di NordVPN corrispondono o superano la concorrenza in quasi ogni aspetto che siamo andati ad analizzare.

Potete scegliere tra oltre 5.500 server in circa 60 paesi, crittografia a 2048 bit, funziona con ben 6 dispositivi in contemporanea, una protezione avanzata contro le perdite DNS, kill switch (specifiche dell’applicazione e di sistema), estensioni proxy per browser Chrome e Firefox e con opzioni di pagamento che includono, tra le altre, Bitcoin, PayPal e carte di credito.

C’è anche una funzione SmartPlay simile a DNS veloce e smart che può essere utilizzata per aggirare le restrizioni geografiche e sbloccare un gran numero di streaming e altri servizi certamente molto graditi.

I nostri test per quanto riguardano le prestazioni hanno rilevato che Nord ha migliorato le proprie prestazioni rispetto ai test precedenti, quando cerca di collegarsi ogni volta a tutti i server. E le velocità di download erano ben al di sopra della media rispetto a tutti tranne i collegamenti un po’ più distanti.

Se proprio dobbiamo trovare un difetto, potrebbe riguardare l’esperienza dell’utente fornita da NordVPN. Solo piccoli dettagli come le città di destinazione che non sono elencate in ordine alfabetico o che cercare nei menu alcune funzioni particolari ci ha lasciati un po’ perplessi e ci siamo chiesti se Nord ha davvero effettuato dei test per i suoi utenti, sufficienti. Ma, come diciamo, si tratta di aspetti negativi piuttosto minori.

In seguito alle recenti notizie secondo cui la popolare rete privata virtuale è stata violata nel 2018, Nord sembra aver preso tutte le misure di sicurezza giuste per migliorare le prestazioni riguardo ad una efficace sicurezza da offrire ai suoi utenti. Ovviamente terremo d’occhio eventuali sviluppi futuri in tal senso.

NordVPN ha alcune opzioni disponibili tra cui abbonamenti mensili e un’offerta speciale biennale con un prezzo eccellente. Se volete dare un’occhiata più da vicino a questo servizio prima di impegnarvi, NordVPN offre una garanzia di rimborso di 30 giorni. Quindi, se siete alla ricerca di qualcosa di molto meglio di una delle migliori scelte tra le VPN gratuite, Nord è esattamente la scelta che dovete fare.

NordVPN | 70% di risparmio sul piano di 2 anni

NordVPN è particolarmente apprezzabile grazie agli sconti che vengono offerti attraverso la sottoscrizione ad un abbonamento a lungo termine. Se vi impegnate a utilizzare l’eccellente servizio di Nord per i prossimi due anni, avrete uno sconto del 70% sul prezzo, andando a pagare circa 3 euro al mese.

ipvanish logo

4. IPVanish

Una soluzione per la vostra VPN davvero solida

4.8 / 5
4.8/5

Funziona con: Windows, Mac, Android, iOS, Linux | Sblocca i siti di streaming come: Netflix, iPlayer, YouTube, Hulu | Servizio clienti 24/7: Sì | Periodo di prova: 30 giorni | Numero di server: 1400+ | Location del server: 75 | Paesi: 52 | Numero massimo di device supportati: 10

 

Possiede e gestisce i propri server

Un servizio clienti via chat dal vivo davvero veloce

Delle app configurabili davvero potenti

Una velocità di download davvero eccellente

Un problema nella fase di utilizzo

 

IPVanish si dimostrato davvero affidabile nei nostri test VPN. Il servizio ha anche alcune statistiche impressionanti: oltre 40.000 IP condivisi, oltre 1.400 server VPN in oltre 70 paesi, traffico P2P illimitato, dieci connessioni simultanee e assistenza clienti 24/7. Per quanto riguarda il supporto, ci piace davvero che voi possiate accedervi direttamente dalla vostra app Android o iOS su dispositivi mobili.

Le app sono un punto a favore da non sottovalutare. Non solo ce ne sono forse così tante (Windows, Mac, Android, iOS, persino Fire TV), ma sono dense di caratteristiche, opzioni e impostazioni insolite, che vanno al di là dell’”elenco di flag e un pulsante Connect” che di solito si tendono ad incontrare.

Le buone notizie si sono susseguite anche quando abbiamo provato alcuni test del mondo reale. I server erano sempre attivi e si collegavano rapidamente; le velocità di download erano superiori alla media; i torrent sono supportati su tutti i server e siamo riusciti a sbloccare BBC iPlayer e US Netflix.

Ci sono però anche alcuni problemi. Le app sono potenti, ma ciò significa che c’è molto da imparare e abbiamo notato alcuni piccoli problemi di fruibilità. Un numero limitato di server non si trovava nelle posizioni pubblicizzate e non è presente alcuna kill switch nell’app iOS.

Nel complesso, se avete bisogno delle sue dieci connessioni simultanee, o della potenza e della configurabilità delle sue app, potreste fare il grande passo con questo servizio VPN e se in qualche modo rimaneste insoddisfatti, sarete comunque protetti da una garanzia di rimborso di 30 giorni.

Fino a 10 connessioni VPN e uno spazio di salvataggio in cloud gratuito

Da qualche tempo IPVanish si dimostra essere uno tra i migliori servizi VPN che potreste voler scegliere. Nonostante il suo enorme sconto per un abbonamento annuale, risulta un po’ più alto nel prezzo di altri servizi. Ma una cosa va detta: state pagando per l’alta qualità in questo caso. Fino a 10 connessioni simultanee e un anno intero gratuito di cloud storage SugarSync – quindi un valore decisamente più che apprezzabile nel complesso.

cyberghost logo

5. CyberGhost

Un pacchetto di opzioni per il cliente configurabile in maniera impressionante

4.8 / 5
4.8/5

Funziona con: Windows, Mac, Android, iOS, Linux | Sblocca i siti di streaming come: Netflix, iPlayer, Amazon, YouTube, Hulu | Servizio clienti 24/7: Sì | Periodo di prova: 45 giorni | Numero di server: 6400+ | Location del server: 110+ | Paesi: 90 | Numero massimo di device supportati: 7

I client hanno tantissime opzioni

Livelli di performance decisamente molto buoni

Vengono supportati anche i torrent

Qualche arrabbiatura per quanto riguarda l’interfaccia

CyberGhost è un servizio di VPN rumeno e tedesco piuttosto noto, il cui mix di potenza e facilità d’uso ha conquistato oltre dieci milioni di utenti in tutto il mondo.

L’azienda ha delle basi davvero molto solide, con oltre 6.000 server sparsi in 90 paesi, app per Windows, Mac, iOS e Android, torrent consentiti e supporto rapido con un’ottima chat dal vivo.

L’interfaccia dell’app basata sui task è un punto di forza davvero molto importante. CyberGhost non vi lascia solo a indovinare quale server utilizzare per sbloccare un sito Web, ad esempio. Basta scegliere un servizio geo-bloccato dall’elenco – Netflix, Hulu, BBC iPlayer, YouTube, altro – e l’app si collega automaticamente al server migliore e apre una finestra del browser nel sito di destinazione. Questo è ciò che riteniamo essere una funzione estremamente molto utile.

Ci sono anche molti extra a vostra disposizione. Il servizio può bloccare annunci, tracker e siti Web potenzialmente dannosi. Il reindirizzamento HTTPS automatizzato vi assicura di effettuare sempre la connessione più sicura. La compressione opzionale dei dati può far risparmiare denaro quando vengono utilizzati dei dispositivi mobili.

Non ci sono però solo buone notizie. L’interfaccia desktop può sembrare un po’ troppo complicata, il sito di supporto è scadente e, sebbene le velocità statunitensi ed europee siano buone, alcune delle nostre connessioni a lunga distanza raggiungono a malapena i 10 Mb.

Nel complesso, tuttavia, CyberGhost offre molte funzionalità insolite a un prezzo molto equo e vale la pena dare un’occhiata più da vicino. Inoltre, la garanzia di rimborso di 45 giorni è più lunga della maggior parte delle offerte della concorrenza.

CyberGhost | Due mesi extra gratuiti con un abbonamento triennale

CyberGhost è una VPN abbastanza conveniente tutto considerato, ad un prezzo effettivo di circa 2 euro al mese. Significa che per i vostri prossimi tre anni di abbonamento della VPN si arriverà ad una cifra totale che è meno di 100 euro. E al momento della sottoscrizione dell’abbonamento, avrete anche un paio di mesi in più gratuiti, il che si dimostra essere un fattore davvero molto apprezzabile.

private internet access logo

6. Private Internet Access

Una VPN forte in ogni settore ad un prezzo molto vantaggioso

4.8 / 5
4.8/5

Funziona con: Windows, Mac, Android, iOS, Linux | Sblocca i siti di streaming come: Netflix, YouTube, Hulu | Servizio clienti 24/7: No | Periodo di prova: 30 giorni | Numero di server: 3300+ | Location del server: 65+ | Paesi: 45+ | Numero massimo di device supportati: 10

Copre fino a 10 dispositivi

Applicazioni che si possono configurare in vari modi

Un ottimo prezzo

Un po’ complicato l’utilizzo per gli utenti Windows

Potrebbe non essere la VPN più veloce o la più economica o la più potente, ma l’accesso privato a Internet garantisce davvero un provider VPN con funzionalità più che sufficienti per giustificare un posto nella vostra lista.

La rete copre oltre 60 località in più di 40 Paesi, ad esempio, con un P2P supportato su tutti i server (vengono inseriti extra di livello esperto come il port forwarding e il supporto SOCKS5).

App per Windows, Mac, Android, iOS e Linux, insieme alle estensioni del browser per Chrome, Firefox e Opera e tutorial dettagliati per il vostro router e altri dispositivi, stanno ad indicare che il servizio può essere eseguito praticamente ovunque.

Le app non sono sempre facili da usare come vorremmo, ma sono forti sui fondamenti di sicurezza e hanno molti extra che possono essere graditi dagli utenti più esperti. L’app Android non ha un sistema Preferiti, ad esempio, il che significa che impiega molto più tempo a trovare i server di uso comune. Ma è tutto sommato facile da usare, può proteggervi automaticamente quando avrete accesso a una rete Wi-Fi non protetta, ha un kill switch per tutelarvi se la VPN cade e può persino far vibrare il vostro telefono per dirvi quando si connette.

Le estensioni del browser, che hanno anche un aspetto grafico decisamente gradevole, offrono anche più di quanto ci si aspetti e includono una serie di extra relativi alla privacy insieme alla VPN (blocco flash, pulizia dei cookie, protezione della fotocamera e del microfono e altro).

La velocità è ben al di sopra della media nei nostri test delle prestazioni e sebbene i prezzi siano aumentati leggermente in questo ultimo periodo, l’accesso privato a Internet viene valutato in maniera molto buona per noi.

Hotspot Shield Logo

7. Hotspot Shield

Un fantastico servizio di VPN per navigare online in maniera privata

4.7 / 5
4.7/5

Funziona con: Windows, Mac, Android, iOS, Linux | Sblocca i siti di streaming come: Netflix, YouTube, Hulu, iPlayer | Servizio clienti 24/7: Yes | Periodo di prova: 45 giorni | Numero di server: 3200+ | Location del server: 130+ | Paesi: 80+ | Numero massimo di device supportati: 5

Un prezzo basso

Grandiosa velocità di download

Davvero molto facile da usare

Funziona solamente con le App ufficiali

Hotspot Shield è una VPN gratuita abbastanza decente, ma l’Hotspot Shield Premium Business è decisamente molto meglio. Se vorrete pagare anche solo pochi euro al mese, vi sarà offerta una larghezza di banda illimitata, un accesso completo a oltre 3.200 server in più di 80 Paesi, un supporto per la connessione di un massimo di 5 dispositivi, servizio di assistenza clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e ovviamente nessun tipo di pubblicità.

Le prestazioni sono state un punto culminante nei nostri test, con il protocollo proprietario Catapult Hydra di Hotspot Shield che aiuta a fornire una delle migliori velocità di download che abbiamo visto, anche da posizioni considerate più distanti. Non solo, ma anche quelle velocità sono del tutto coerenti.

Ma c’è anche un problema. Poiché Hotspot Shield utilizza solo il proprio protocollo Catapult Hydra e non supporta più altri standard come OpenVPN, non è possibile configurarla manualmente sul router, sulla vostra console di gioco, sul Chromebook o con qualsiasi altro dispositivo in cui si desideri utilizzare il servizio. Ciò significa che il servizio può funzionare solo su dispositivi in cui è possibile eseguire le sue app Windows, Mac, Android o iOS.

Ci sono anche altri problemi, come ad esempio, nessun tipo di supporto per i Bitcoin, una carenza di opzioni di configurazione nelle app e l’impossibilità di sbloccare Amazon Prime Video, almeno durante la fase dei nostri test.

Tuttavia, questo potrebbe non importare a tutti, e se siete alla ricerca di una velocità pura a un prezzo molto basso, vale la pena dare un’occhiata a Hotspot Shield e la prova di 45 giorni che vi viene messa a disposizione, vi consente di testare il servizio.

Come al solito, sarete in grado di ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo aumentando la durata dell’abbonamento. Più a lungo deciderete quindi di impegnarvi in tal senso, più bassa sarà la cifra da pagare per il servizio.

strongvpn logo

8. StrongVPN

Forte di nome…

4.7 / 5
4.7/5

Funziona con: Windows, Mac, Android, iOS, Linux | Sblocca i siti di streaming come: Netflix, YouTube, Hulu, Amazon Prime | Servizio clienti 24/7: Yes | Periodo di prova: 30 giorni | Numero di server: 950+ | Location del server: 60+ | Paesi: 30+ | Numero massimo di device supportati: 12

Velocità di connessione impressionante

Nessun bisogno di loggarsi

Opzione di garanzia soddisfatti o rimborsati

Di base

Server limitati

Se possiedi un nome come StrongVPN, ci si aspetta un servizio VPN che sarà un vero e proprio peso massimo quando si tratta di privacy e sicurezza. Quindi c’è ovviamente la solita serie di zero-logging, informazioni personali minime raccolte all’inizio, nessuna vendita di informazioni e disabilita i cookie. Tutto ciò è ammirevole: avremmo solo voluto vedere dei dettagli un po’ più specifici, prontamente disponibile sul sito Web del provider senza dover necessariamente fare una ricerca faticosa nelle oltre 1.000 pagine di caratteri scritti in piccolo.

Al di là della pura forza muscolare, StrongVPN adotta un approccio tendenzialmente minimalista, favorendo la forza sullo stile. Ma quello che fa, lo fa con una certa aplomb. Per cominciare, va assolutamente applaudita la decisione di includere la possibilità di connettere fino a 12 dei vostri dispositivi alla volta. In modo che sarà in grado di coprire il vostro computer fisso, il vostro laptop, il telefono cellulare, il tablet, un eventuale dispositivo di streaming e … beh, anche altre cose.

È certamente più minimalista di alcuni altri servizi concorrenti in termini di numeri. Leggendo su e giù in questa pagina, i 900 server, le 46 città e 26 Paesi forse potrebbero sembrare effettivamente un po’ pochi, ma ciò che non viene rivelato sono le prestazioni mostrate da StrongVPN, con alcune delle migliori velocità di connessione che abbiamo visto considerando uno qualsiasi dei diversi fornitori. Ad eccezione del server Polonia (per chissà qualche motivo), le nostre velocità di test sono state impressionanti su tutta la linea.

E se state cercando la migliore VPN per sbloccare dei siti di streaming come Netflix e BBC iPlayer dall’estero, StrongVPN sembra essere anche una scelta decisamente potente. Potrete vedere voi stessi con la garanzia di rimborso di 30 giorni messa a disposizione dal fornitore.

protonvpn Logo

9. ProtonVPN

Una VPN che fa le cose in modo un po’ diverso

4.7 / 5
4.7/5

Funziona con: Windows, Mac, Android, iOS, Linux | Sblocca i siti di streaming come: Netflix, YouTube, Hulu, Amazon Prime, iPlayer | Servizio clienti 24/7: no | Periodo di prova: 30 giorni | Numero di server: 800+ | Location del server: 50+ | Paesi: 50 | Numero massimo di device supportati: 5

Abbonamento gratuito con una banda illimitata

Qualità nei confronti del cliente

Moltissime opzioni

Network piccolo (ma in fase di crescita)

La maggior parte delle VPN sono cloni l’una dell’altra, identiche anche nei servizi e in quasi tutte le funzionalità originali. ProtonVPN fa le cose in modo leggermente diverso. Non c’è nulla di rivoluzionario qui, ma il servizio ha molti aspetti interessanti per distinguersi dalla massa.

Stanchi di VPN “gratuite” anonime senza sito web e solo un indirizzo di contatto Gmail, per esempio? ProtonVPN è una vera azienda, con un track record nella sicurezza. La società ha un prodotto gratuito, ma questo non include pubblicità o criteri di registrazione spaventosi e non ha limiti di larghezza di banda fastidiosi. Potete usarlo tanto quanto vi serve.

ProtonVPN non compromette la vostra sicurezza usando protocolli deboli come PPTP. Supporta solo IKEv2 e OpenVPN, utilizza la crittografia di fascia alta e può incanalare il vostro traffico attraverso più server e persino la rete Tor per la massima privacy possibile.

Non siete interessati ai tecnicismi? C’è molto altro da apprezzare: supporto per i Bitcoin, client mobili e desktop dall’aspetto intuitivo, molte funzionalità (incluse alcune opzioni di configurazione uniche) ma tutto sommato facili da usare per i principianti. Le velocità sono generalmente superiori alla media, c’è il supporto P2P e il servizio ha sbloccato Netflix durante la nostra ultima recensione.

ProtonVPN non è perfetta e non sorprende. Non ha molti server o località, le velocità statunitensi erano utilizzabili ma al di sotto della pari nei nostri ultimi test ed è costosa se avete bisogno di tutte le funzionalità che abbiamo descritto qui (anche se un abbonamento di base costa solo circa 4 euro al mese). è un servizio potente e affidabile, tuttavia, e se questa è la vostra priorità, vi consigliamo di dare un’occhiata.

tunnelbear vpn logo

10. TunnelBear

Se siete alla ricerca di un servizio VPN facile da usare…eccolo!

4.7 / 5
4.7/5

Funziona con: Windows, Mac, Android, iOS | Sblocca i siti di streaming come: YouTube, Hulu | Servizio clienti 24/7: no | Periodo di prova: no | Numero di server: 1000+ | Location del server: 23+ | Paesi: 23 | Numero massimo di device supportati: 5

 

Davvero user-friendly

Una ampia gamma di software

Politica della privacy trasparente

Le connessioni a lunga distanza potrebbero essere lente

 

TunnelBear è un servizio VPN con sede in Canada con una forte enfasi sulla facilità d’uso e sull’umorismo legato all’orso. (La facilità d’uso ha la priorità sui giochi di parole sull’orso, per fortuna.)

Questa attenzione alla semplicità significa che non c’è troppa carne al fuoco per gli utenti più esigenti. TunnelBear offre solo 20 Paesi, ad esempio. Ci sono pochissime modifiche o impostazioni di basso livello, nemmeno la possibilità di cambiare protocollo. E se desiderate impostare manualmente il servizio su un router, una console di gioco o altro, il sito Web ha un servizio clienti debole che vi lascia per lo più da soli.

Ma se siete soddisfatti di quello che troverete alla base, c’è molto che si può apprezzare. TunnelBear ha app per Windows, Mac, iOS e Android, ad esempio, nonché estensioni per Chrome, Firefox e Opera. Ci siamo connessi facilmente e non abbiamo avuto problemi a scaricare torrent o ad accedere a Netflix negli Stati Uniti (anche se BBC iPlayer è rimasto escluso).

TunnelBear ottiene anche punti per quanto riguarda la privacy, con la società che assume specialisti indipendenti per eseguire un audit di sicurezza pubblica sui propri server, sistemi e codice. Se solo altri provider fossero così coraggiosi.

Le prestazioni sono state un altro fattore saliente, con veloci server nel Regno Unito e in Europa, risultati solidi dagli Stati Uniti e persino le postazioni asiatiche più lente che gestiscono 20 Mbps molto accettabili.

vyprvpn Logo

11. VyprVPN

Grandioso per quanto riguarda le performance e la sicurezza

4.6 / 5
4.6/5

Numero di server: 700+ | Location dei server: 70+ | Indirizzi Ip: 200,000+ | Limite dei device supportati: 5

Molto rapida

Clients potenti e configurabili

Non bisogna loggarsi

Alcuni problem con Windows

Il servizio clienti potrebbe essere migliore

VyprVPN, con sede in Svizzera, è un servizio molto buono che vanta oltre 70 sedi di server e una serie di insolite funzionalità di fascia alta.

La società ha il proprio servizio DNS, per esempio. Il suo protocollo proprietario Chameleon potrebbe aiutarvi a connettervi online anche in Paesi che bloccano le VPN come Cina e Iran. E il supporto della piattaforma copre tutto, dalle normali app Windows, Mac, Android e iOS, ai router, Android TV, QNAP, Blackphone, Anonabox e altro ancora.

Anche le velocità di download sono per lo più elevate, con solo alcune delle location più insolite e fuori mano – Taiwan, Macao, Maldive – in ritardo rispetto al resto del mondo. Sono persino riusciti a gestire 8-10 Mb, abbastanza per molte attività.

Ci piace il fatto che VyprVPN abbia ribaltato la situazione riguardo al loggarsi. Ora, di fatto, con VyprVPN non si verifica assolutamente alcuna registrazione. E ci sono altre buone notizie se state cercando lo sblocco di siti Web, con il servizio che ci offre un facile accesso a Netflix e BBC iPlayer negli Stati Uniti.

Quindi ci sono un sacco di fattori positivi… vediamo un po’ quelli negativi? Abbiamo trovato alcuni problemini durante il nostro ultimo test, soprattutto quando si utilizza con il suo client Windows, rende tutto molto complicato e sembra un ritorno a Internet dei giorni passati.

Avete problemi con Vypr? Le risorse del servizio clienti del sito Web sono decisamente meno dettagliate rispetto ad altri servizi VPN.

VyprVPN non è del tutto perfetta, quindi, ma c’è sicuramente molto da apprezzare: un must per la vostra lista di servizi VPN.

windscribe vpn logo

12. Windscribe

Un servizio VPN che vi dà connessioni illimitate

4.6 / 5
4.6/5

Numero di server: 400+ | Location dei server: 110 | Indirizzi Ip: N/A | Limite dei device supportati: Illimitato

Connessioni ai device illimitate

Abbonamento gratuito con 10 GB di dati al mese

Politica sulla privacy chiara e dettagliata

Solo velocità medie

Windscribe è un servizio VPN capace di offrire più di quanto ci si possa aspettare in molte aree. Si possono ottenere client per Windows, Mac, Android, iOS e Linux, ad esempio, nonché estensioni per Chrome, Firefox e Opera e guide per la configurazione manuale del servizio su router, Kodi e altro.

La rete è di buone dimensioni con sedi in 110 città distribuite in oltre 60 paesi.

Anche se questo suona alla grande sulla carta, i test del mondo reale hanno evidenziato alcuni problemi. I tempi di connessione potrebbero essere lenti e, sebbene le prestazioni fossero generalmente buone, alcuni server interurbani faticavano molto. C’erano anche notizie contrastanti sullo sblocco dei siti Web: potevamo visualizzare Netflix negli Stati Uniti, ma Windscribe non ci ha permesso di accedere a BBC iPlayer.

Non c’è nemmeno il servizio clienti 24 ore su 24, 7 giorni su 7, quindi per qualsiasi domanda potreste non ricevere risposta per un po’. Sebbene la compagnia sottolinei almeno che utilizza il proprio personale interno, piuttosto che esternalizzarlo a un lavoratore con un salario da fame, potrebbe valere la pena aspettare.

Windscribe non offre quindi tutte le opzioni disponibili, ma il servizio ha molte funzionalità interessanti. Se state cercando una nuova VPN, usate l’abbonamento gratuito per scoprire cosa può fare Windscribe per voi.

Alla ricerca di un affare? Un piano gratuito vi limita a dieci località, ma vi offre un’indennità di dati di 10 GB eccezionalmente generosa al mese.

keepsolid vpn logo

13. KeepSolid VPN Unlimited

Alcune problematiche con il multi-device, ma c’è del buono

4.6 / 5
4.6/5

Numero di server: 400+ | Location dei server: 80+ | Indirizzi Ip: N/A | Limite dei device supportati: 5-10

Molto veloce

Sblocca Netflix, iPlayer

Prezzo basso per 3 anni

Limita l’accesso a determinati device

VPN Unlimited di KeepSolid non è perfetta – in realtà, ha un paio di problemi irritanti – ma se riuscite a superarli, è comunque una VPN di qualità.

Il nostro problema principale è il limite di cinque dispositivi con gli abbonamenti di base. Questo si riferisce a dispositivi specifici, quindi se si collegano due telefoni, due laptop e una Smart TV, ad esempio, non è possibile collegare nient’altro, anche se tutti i dispositivi sono spenti. Potete eliminare elementi dall’elenco per connetterne altri, ma solo uno a settimana, il che può essere estremamente scomodo.

Se non raggiungerete mai il limite del dispositivo, questo non sarà un problema. Ci sono comunque delle soluzioni. Potete aggiungere un supporto per dispositivi extra a circa 1 euro al mese ciascuno o optare per un abbonamento che supporta fino a dieci dispositivi.

Una volta superati i problemi relativi a più dispositivi, VPN Unlimited si comporta molto bene. Funziona su quasi tutto (Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Apple TV, persino Windows Phone) e sblocca Netflix e BBC iPlayer con facilità. I torrent sono supportati su alcuni server, ma qualunque cosa voi stiate facendo, i server ad alte prestazioni vi garantiranno un’ottima capacità di navigazione.

Gli extra interessanti includono un’opzione per ottenere un server VPN personale con traffico dedicato solo a voi, assicurandovi sempre di ottenere le migliori prestazioni.

Se avete solo bisogno delle basi, tuttavia, potete provare un abbonamento economico. Infatti, il prezzo risulta essere molto più basso della concorrenza

HideMyAss Logo

14. HideMyAss!

Una VPN di qualità dall’esperto di antivirus Avast

4.5 / 5
4.5/5

Numero di server: 1000+ | Location dei server: 290+ | Indirizzi Ip: N/A | Limite dei device supportati: 5

Enorme network di server

Più veloce della media

Facile da usare

Piccoli problem con le App

La maggior parte delle VPN afferma di avere una rete enorme, ma HideMyAss è di proprietà di Avast! Ed è davvero così, con server in 280 località in oltre 190 paesi in tutto il mondo. E così mentre altri fornitori potrebbero darvi solo una manciata di posizioni al di fuori dell’Europa e del Nord America, HideMyAss! gestisce 14 sedi in Medio Oriente, 20 località in Africa e oltre 50 in Asia-Pacifico.

Potete usare HideMyAss! (o HMA come sembra preferire in questi giorni) quasi ovunque, anche con app personalizzate per Windows, Mac, Android, iOS e Linux, supporto OpenVPN per la massima compatibilità con altri dispositivi e tutorial per aiutarvi a configurare il servizio su router, Smart TV, console di gioco e altro ancora.

Le app sono facili da usare e soddisfano molto bene le richieste di base, ma hanno delle mancanze in alcune aree. Le migliori app VPN hanno una kill switch per bloccare tutti gli accessi a Internet se la connessione VPN si interrompe, ad esempio, e possono riconnettersi automaticamente in pochi secondi. HideMyAss! blocca solo le app che specificate voi, rendendovi più dispendiosa, in termini di tempo, la configurazione.

Se riuscite a convivere con questo, però, c’è molto altro da apprezzare, incluso il supporto P2P, velocità superiori alla media sulla maggior parte dei server e servizio clienti live chat 24/7 se qualcosa andasse storto.

Ma che cos’è quindi una VPN?

Una VPN è in pratica un software che vi consente di utilizzare Internet tramite tunnel crittografati e sicuri. Ciò significa che gli occhi indiscreti di chi potrebbe trarre vantaggi conoscendo alcune delle vostre informazioni riservate o dei dati personali molto sensibili che condividete, saranno ben coperti. Inoltre, ha una seconda funzione che vi consente di spoofare il vostro indirizzo IP in un’altra parte del mondo: utile soprattutto per lo streaming di programmi sportivi e TV dall’estero e per sbloccare siti Web con eventuali restrizioni.

Virtual Private Networks – una spiegazione

VPN sta ad indicare “rete privata virtuale”, che è un popolare metodo di sicurezza nel mondo di Internet. Contempla di fatto delle tecnologie che mirano ad aggiungere un livello di sicurezza sia alle reti private che a quelle pubbliche. Sono ad esempio inclusi hotspot a banda larga e Internet.

Pertanto, le VPN rappresentano una soluzione sicura e davvero privata all’interno di Internet che consente a tutti gli utenti, siano essi individui, membri di un’organizzazione o anche aziende, di inviare e ricevere dati mantenendo al contempo il segreto all’interno di una rete privata.

Ciò significa che potreste utilizzarne una per creare un “tunnel” sicuro nella vostra rete aziendale per godere dell’accesso a sistemi interni privati, ma anche che potreste navigare in completa privacy online e accedere a contenuti che altrimenti non sareste in grado di ottenere come Netflix o potrete anche usare la vostra VPN per BBC iPlayer.

Tutto il traffico che passa attraverso la vostra connessione VPN è sicuro e, in teoria, non può essere intercettato da nessun altro, rendendolo il modo più sicuro per navigare in rete privatamente (ma non sempre in modo anonimo).

Ricordate però che le impostazioni della VPN sono sicure solo come se fossero l’anello più debole dell’intera catena. Quindi, se il vostro dispositivo è già stato compromesso con dei malware, l’utilizzo di una VPN non vi salverà dall’eventualità di essere spiati, anche se un buon antivirus potrebbe di certo dare una mano per ovviare a questo problema.

Come scegliere la propria VPN

Ci sono diversi fattori che vanno sicuramente presi in considerazione quando scegliete una VPN a pagamento. Ecco sei suggerimenti che vi possono essere davvero molto preziosi.

  • L’abbonamento ha dei server in ogni Paese e regione di cui avete bisogno? Avere più di un server in un Paese può aiutare a distribuire il carico, ma non garantisce prestazioni effettivamente molto migliori, quindi non date per scontato che un piano con 500 server ne superi automaticamente un altro con 100.
 
  • Controllate il numero di connessioni simultanee supportate. In genere, si tratta di un valore che contempla le 3-5, e che consente di avere un PC, un cellulare e un tablet collegati contemporaneamente. Ma attenzione, molte aziende affermano che questo vale solo per un singolo utente e tutti hanno politiche di utilizzo equo per impedire alle persone di accedere alle risorse. Se lasciate che l’intera famiglia scarichi e trasmetta video in streaming separatamente, allora avrete molto probabilmente dei problemi.
 
  • Alcuni provider elencano i protocolli di connessione che utilizzano. OpenVPN e IKeV2 sono buone scelte, veloci e sicure. Potreste ad esempio valutare SSTP e il precedente PPTP, oltre alle opzioni di protocollo (TCP o UDP per OpenVPN). Non è necessario comprendere i dettagli di basso livello, ma avere la scelta extra può aiutare il servizio a stabilire connessioni più veloci e/o più affidabili.
 
  • Tutte le società VPN affermano di non registrare ciò che state facendo online, ma inevitabilmente raccolgono alcuni dei vostri dati. Alcuni servizi registrano il giorno in cui il vostro account ha effettuato l’accesso, la quantità di dati utilizzati ed eliminano qualsiasi altra cosa alla chiusura della sessione. Altri aggiungono elementi come il vostro indirizzo IP in entrata e il server che avete utilizzato e conservano i dati per mesi, persino anni. Se siete preoccupati, controllate l’Informativa sulla privacy e i Termini di servizio per saperne di più.
 
  • È importante considerare il client, il software che gestisce le connessioni. Tutti questi servizi hanno un elenco di server e un pulsante Connessione/Disconnessione, ma potreste anche volerne usare di più. Alcuni client visualizzano il tempo di caricamento e ping del server nell’interfaccia, aiutandovi a scegliere il server giusto. Gli utenti regolari potrebbero apprezzare un sistema “Preferiti” per salvare e richiamare server specifici. Se sapete cosa state facendo, avere accesso alle impostazioni di rete di basso livello vi aiuterà a mettere a punto l’intero sistema.
 
  • Infine, c’è il prezzo. Fate attenzione alle offerte apparentemente economiche: potrebbero avere funzioni limitate, escludere dei costi, essere scontate solo per il primo periodo di fatturazione e rinnovare automaticamente, in modo che apparentemente € 3,99 una tantum possano diventare quasi € 10 il mese prossimo. Cercate un link “Prezzi”, leggete sempre bene le scritte in piccolo e, se possibile, usate un metodo come PayPal, dove è facile controllare e annullare un abbonamento in totale autonomia.
 
 

Una volta trovato quello che vi sembra il miglior candidato VPN, assicuratevi di provarlo prima di spendere un sacco di soldi. Ma una prova gratuita VPN può darvi solo determinate informazioni, quindi una volta scaduto, provate a pagare per un mese, eseguite tutti i test che potete, quindi passate a un piano di valore più elevato (di solito annuale) se siete ancora soddisfatti dal servizio.

Come funziona una VPN?

Una VPN è progettata per rendere l’utilizzo di Internet più sicuro, più privato e più conveniente, e lo fa creando una connessione sicura tra di voi e il sito o il servizio a cui desiderate accedere. Tutto il traffico che intercorre tra di voi e il sito o il servizio è crittografato, quindi è insignificante per chiunque altro.

 

Per far sì che ciò accada, una VPN prende il vostro traffico Internet e lo reindirizza attraverso i propri server, quindi invece di procedere in questo modo:

 

Il vostro device —> Il sito internet

E di nuovo in questo modo:

Il sito internet —> Il vostro device

Funziona in questo modo:

Il vostro device —> Serve VPN sicuri —> Il sito internet

E di nuovo così:

Il sito internet —> Server VPN sicuri —> Il vostro device

Non solo migliora la sicurezza, anche se questa è la ragione principale per la quale si usa una VPN, ma nasconde anche il luogo in cui vi trovate. Il vostro computer, smartphone, tablet o console di gioco potrebbe essere a Londra, ma per quanto riguarda il sito Web potreste connettervi da New York, da Mumbai o da Napoli.

Ciò significa che le VPN possono anche proteggere la vostra privacy e aggirare il “blocco geografico”, ovvero quando un sito utilizza le informazioni sulla vostra posizione per decidere se farvi vedere o sentire qualcosa oppure no.

Perché vi serve una VPN?

Ci sono molte ragioni per cui potreste aver bisogno di una VPN. Una delle più importanti è la sicurezza dei vostri dati, soprattutto quando siete in giro. Con quale frequenza vi siete collegati a un hotspot Wi-Fi da qualche posto pubblico, ad esempio in una stazione di autobus, stazione ferroviaria, caffetteria o aeroporto? Gli hotspot Wi-Fi non sono strutture particolarmente sicure, ma con una VPN potete essere certi che nessuno vi sta intercettando quando usate il vostro conto di banking online o inviate al capo i vostri piani di dominio del mondo top secret!

Una VPN vi protegge anche da hotspot falsi, che sono hotspot Wi-Fi dall’aspetto convincente progettati per rubare i dati e/o le informazioni personali delle persone. Anche se vi connettete a questi hotspot, i vostri dati non possono essere intercettati.

Le VPN possono anche proteggere la vostra privacy nascondendo la vostra posizione. Per alcuni di noi ciò significa che impedisce a tutti gli inseguitori onnipresenti di seguirci su Internet e ci consente di superare il blocco geografico quando viaggiamo, utile se si desidera recuperare quel set di scatole che assolutamente non si trovano nello stesso Paese in cui avete sottoscritto il vostro abbonamento. Ma per altri è un vero e proprio salvavita, perché elude la censura e il monitoraggio delle comunicazioni da parte del governo. Una VPN rende molto più difficile identificare la fonte di un eventuale caricamento di dati o quali siti Web potrebbero essere stati visitati da una determinata persona.

Come potete ottenere una VPN?

Per fortuna, scaricare e installare la vostra nuova VPN è molto più semplice che provare a capire i dettagli di come funzionano! Tutte le migliori VPN elencate sopra rendono davvero rapido il processo di installazione sul desktop o, se usate un dispositivo mobile, potete andare sull’App Store o sul Play Store e scaricarle da lì.

Di solito, i prezzi sono indicati nel loro costo mensile effettivo, ma tenete presente che dovrete pagare l’intero importo in anticipo.

Una volta installata, è possibile ottenere estensioni aggiunte al browser Web scelto e aggiungere funzionalità ai vari dispositivi. Ciò include ovviamente il computer e il cellulare, ma anche la console di gioco, il tablet, i dispositivi di streaming TV, persino il router Internet.

Servizi VPN: per cosa possono essere usati?

Se c’è una preoccupazione quando si tratta di utilizzare la tecnologia e Internet, è la privacy. Utilizzando una VPN, in teoria potete impedire al vostro provider di servizi Internet (ISP) e al governo di vedere la vostra cronologia di Internet.

 

Le VPN sono anche emerse come uno strumento popolare nella libertà del diritto di parola. Sarete in grado di evitare la censura all’interno delle organizzazioni (controllate la nostra pagina sulla migliore VPN per la Cina, per ulteriori informazioni al riguardo) e da terze parti. Ad esempio, se avete una visione che va contro il pensiero del vostro datore di lavoro, non dovete preoccuparvi che venga scoperta.

 

Le persone usano anche la tecnologia VPN per fare “geo-spoof” della loro posizione. Ciò comporta la personalizzazione delle impostazioni della posizione da parte degli utenti per poter utilizzare i servizi all’estero. Un ottimo esempio di ciò è guardare un programma TV o un prodotto online che è disponibile solo in un Paese specifico, forse a causa di problemi legali o di licenza: ecco perché l’utilizzo di una VPN per Netflix è diventato così popolare.

Potete ricorrere a una VPN per proteggervi anche dagli hacker. Se siete fuori e vi connettete per utilizzare un hotspot Internet pubblico, magari in un bar o in una biblioteca, c’è la possibilità che qualcuno possa provare a entrare nel vostro dispositivo. Ciò può comportare la perdita di dati preziosi, come le password.

 

Questa tecnologia sta emergendo anche come una forza popolare nel mondo degli affari. Quando siete sempre in giro per riunioni o in viaggio, è normale connettersi a reti di terze parti. Con una VPN, potete accedere alla intranet della vostra azienda senza la preoccupazione di essere presi di mira dai cyber criminali.

 

Molti servizi VPN – ce ne sono circa 400 su dispositivi mobili e desktop – offrono vantaggi e svantaggi diversi, quindi se state cercando di accedere a Hulu o BBC iPlayer da un Paese diverso, accedere alla rete dell’ufficio o semplicemente rimanere al sicuro online, troverete un servizio su misura per le vostre esigenze.

 

Inoltre, una VPN può essere utilizzata per evitare la limitazione della vostra connessione Internet, e questo è certamente rilevante al momento, visto quello che Verizon sta facendo negli Stati Uniti. Secondo i rapporti, l’ISP ha limitato lo streaming di Netflix a 10 Mbps e ha anche limitato i video sui suoi piani illimitati, il che significa che chi usa gli smartphone non può raggiungere una qualità migliore di 480p.

 

È anche interessante notare che mentre il phishing rimane un grave pericolo online, una VPN può aiutarti a proteggerti da malware o attacchi durante la navigazione web.

VPN gratuite vs. VPN a pagamento: quali sono davvero le migliori?

Alcune aziende ora offrono un servizio di base che non vi costerà praticamente nulla. I servizi VPN gratuiti sono altrettanto validi come quelli corrisposti dalle loro controparti a pagamento? Non così in fretta.

Come era prevedibile, ci sono delle limitazioni e in genere iniziano con quelle che riguardano dati. Il piano gratuito di Avira Phantom VPN vi limita a 500 MB al mese, PrivateTunnel offre 2 GB, mentre ZPN ha una generosa indennità di 10 GB – niente male.

I prodotti gratuiti in genere hanno anche restrizioni d’uso. La maggior parte delle aziende non vuole che voi assorbiate tutta la loro larghezza di banda sui torrent, quindi ZPN tende a bloccare il P2P.

Il piano gratuito da 2 GB di Hide.me ha anche alcuni limiti comuni. C’è la larghezza di banda “best effort”, il che significa che i clienti paganti hanno la priorità di velocità e voi ottenete ciò che resta. E la scelta dei luoghi è limitata a tre: Canada, Paesi Bassi e Singapore.

Il piano gratuito di Hola per uso personale non ha lo stesso tipo di restrizioni, ma anche qui c’è un problema. Il servizio indirizza il traffico attraverso i suoi utenti gratuiti anziché server dedicati, quindi la registrazione consente ad altri di condividere (in modo sicuro) una piccola parte della larghezza di banda e delle risorse.

Poi ci sono le pubblicità e i limiti di sessione (CyberGhost) e la generale mancanza di accordo sul livello di servizio: gratuito significa che non viene fornito con garanzie implicite.

I piani gratuiti vanno bene per esigenze semplici, quindi – forse proteggendo il traffico degli hotspot wireless del vostro laptop durante un viaggio occasionale – ma se state cercando qualcosa di più avanzato, un prodotto a pagamento è sicuramente migliore.

Il vantaggio immediato è che siete a conoscenza del fatto che i vostri dati personali rimangono al sicuro, anche se siete su un hotspot Wi-Fi pubblico. I ficcanaso locali potrebbero essere in grado di vedere la vostra connessione, ma non c’è modo di scoprire di cosa si tratta o cosa state facendo.

Le VPN vi offrono anche una nuova identità digitale nella forma di un indirizzo IP di un altro Paese. Questo rende più difficile per i siti Web o chiunque altro rintracciarvi e consente ad alcune persone di aggirare la censura del governo e aiuta il resto di noi a evitare quei messaggi che recitano “non disponibile nel tuo Paese” da parte di YouTube o altri siti di streaming.

Soprattutto, nonostante la tecnologia di rete di basso livello, non è necessario essere degli esperti per far funzionare le VPN. Per la maggior parte, tutto quello che dovete fare è scegliere il Paese in cui desiderate un indirizzo IP, fare clic su Connetti per iniziare, Disconnetti quando avete finito e il gioco è fatto.

Le VPN sono legali?

Le VPN sono legali nella maggior parte del mondo, ma alcuni paesi hanno vietato del tutto le VPN o hanno posto delle restrizioni molto severe al loro utilizzo. Questi divieti sono più rilevanti per le persone che vivono in questi Paesi piuttosto che per le persone che viaggiano verso tale destinazione: non siamo a conoscenza di eventuali turisti che siano stati puniti per aver usato una VPN per proteggere i loro dati dal Wi-Fi di un hotel, ma chiaramente è saggio stare attenti all’interno dei regimi più repressivi.

Nei Paesi che limitano l’uso della VPN, esiste spesso una distinzione tra quelli approvati e quelli non approvati. Ad esempio, in Cina le VPN devono essere approvate dal governo cinese, il che suggerisce che sono le ultime sulle quali dovreste fare affidamento per nascondere le vostre attività al governo cinese. Se ne usate una non approvata, potreste essere multati pesantemente.

Negli Emirati Arabi Uniti, potreste essere multati per mezzo milione di dollari e/o rinchiusi in prigione per l’utilizzo di qualsiasi VPN. È una situazione simile a ciò che accade in Russia, mentre in Iran l’uso di una VPN non approvata può farvi finire in prigione. In Uganda, gli ISP bloccano tutti i servizi VPN, l’Oman vieta quelle non approvate e l’Iraq, la Bielorussia e il Turkmenistan vietano tutte le VPN. Anche, naturalmente, la Corea del Nord.

In Italia le VPN non sono illegali, ma ovviamente potrebbero essere illegali alcune attività che vengono esercitate durante il loro utilizzo.