MENU

AR e VR, il futuro del gioco è già presente?

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on twitter
AR e VR, il futuro del gioco è già presente?

tabella dei contenuti

Come AR e VR possono trasformare l'industria del gioco

Si parla sempre più spesso di realtà virtuale (in inglese virtual reality, o VR) e di realtà aumentata (augmented reality o AR). Non di rado le due cose vengono confuse, o sovrapposte. Di base, il principio su cui si fondano è lo stesso: quello di costruire una nuova esperienza sensoriale coerente e articolata attraverso l’uso di tecnologie informatiche. La differenza sostanziale è nel tipo di esperienza proposta. Quando parliamo di realtà virtuale, parliamo infatti di una realtà completamente immersiva, nella quale l’utente è totalmente coinvolto. Si muove in un contesto interamente virtuale interagendo con visore, cuffie e guanti. Quando parliamo di realtà aumentata, invece, il l’utente mantiene sempre un saldo legame con il mondo che lo circonda. Alla nostra esperienza quotidiana della realtà si aggiungono nuovi elementi, immagini 3D, grafici, video e indicatori di diverso genere. La realtà aumentata quindi non sostituisce la realtà con un universo digitale alternativo, ma ne arricchisce la nostra personale esperienza quotidiana. Per intenderci, anche un navigatore satellitare per la guida dell’automobile rappresenta una forma di realtà aumentata.

Questo nuovo tipo di tecnologie oggi stanno muovendo un mercato in crescita e in continua evoluzione. Secondo i dati raccolti e pubblicati da Grand View Research, nel 2020 il mercato globale della virtual reality valeva ben 15,81 miliardi di dollari, stimando una crescita del +18% dal 2021 al 2028. Parlando di realtà aumentata vediamo valori ancora più alti: un mercato che nel 2020 si attestava sui 17,67 miliardi di dollari, con un tasso di crescita stimato del +43,8% nei prossimi 8 anni.

Questa grande crescita trova un solido fondamento. Realtà virtuale e realtà aumentata si estendono ormai ad ogni campo dell’azione umana, anche ai più basilari: basti pensare che oggi lo sviluppo di queste tecnologie tocca punti di grande importanza strategica come quello dell’addestramento militare. Questo tipo di tecnologia permette infatti di simulare egregiamente situazioni estreme e di pericolo, consentendo di prepararsi in tutta sicurezza ad ogni tipo di eventualità. Da qualche anno si guarda con molta attenzione alla realtà virtuale e realtà aumentata e a tutte le possibilità che offrono in diversi campi, dal marketing alla medicina specialistica, passando per la didattica e per il gaming online. Si parla infatti già apertamente di una nuova era del videogioco.

AR e VR - gioco

Come la tecnologia ha cambiato l'industria del gioco?

Il gioco oggi diventa un’esperienza sempre più immersiva e spettacolare. I giocatori diventano sempre più esigenti, non cercano più partite occasionali per ingannare il tempo, ma vogliono esplorare veri e propri universi virtuali. Un dato molto interessante è che questa ricerca non avviene più solo da pc e console, ma cresce la fruizione del gioco da mobile. Secondo un sondaggio di Newzoo oggi il 69% dei giocatori da PC si dedica almeno una volta alla settimana a partite da dispositivi mobili come smartphone e tablet. La cosa non è una novità, da diversi anni ormai il gioco da mobile è diventato la fetta più significativa del mercato del gaming. Gli esperti stimano una crescita costante nei prossimi anni, considerando che in futuro sempre più gamer avranno accesso alla connessione da mobile.

In particolare, sui dispositivi mobili si è affermata con grande successo la realtà aumentata. Questa, infatti, viene incontro a molte esigenze del pubblico mainstream. Secondo un altro sondaggio sempre pubblicato da Newzoo, nel 2018 il 53% degli statunitensi che ha giocato più volte con la realtà aumentata lo ha fatto da app mobili. Solo il 28% di questi ha usato solo il cellulare per giochi di realtà virtuale.

Il grande successo su scala mainstream del gaming mobile è stato decretato da Pokémon Go. Secondo i dati pubblicati da Sensor Tower, il gioco, sviluppato da Niantic e lanciato nel luglio del 2016 ha guadagnato ad oggi oltre 5 miliardi di dollari. Nel solo 2020 ha incassato la cifra record di 1,3 miliardi di dollari.

Google e Apple stanno investendo moltissimo sulle piattaforme AR, sviluppando diverse app di gaming, già da ora disponibili su Google Play o App Store, sia per Android che per iOS. Google ha già lanciato con successo applicazioni di diverso tipo come Google Playground, Google Translate e Google Lens. Anche Google Maps diventa sempre più realistico, proponendo agli user un’esperienza sempre più dettagliata e immersiva. È ormai certo, la realtà aumentata diventerà parte integrante della nostra vita di tutti i giorni. Il gaming ha trainato il settore dell’AR, permettendo di sperimentare su vasta scala moltissime novità, estese poi con successo ad altri settori. Il futuro è già qui, la rivoluzione della realtà virtuale e aumentata è già iniziata, ma sono senza dubbio tantissime le sorprese che i prossimi anni ci riserveranno.

AR e VR - gioco mobile