Prestiti personali: una breve guida sulle questioni di maggiore rilievo

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on twitter
I prestiti personali sono uno dei prestiti più facili da acquisire.
Prestiti personali

tabella dei contenuti

Il prestito personale è uno strumento finanziario molto utile, utilizzato da tantissimi italiani che vogliono compiere qualche spesa extra come l’acquisto di una cucina nuova oppure vogliono ottenere una maggiore liquidità per delle spese impreviste.

Ad ogni modo il prestito personale è uno strumento che si presta in maniera ottimale alle esigenze di tutti, si possono ottenere infatti dei prestiti che vanno dalle poche migliaia di euro fino anche ai 50.000€.

Ma quali sono i requisiti per ottenere un prestito? Come capire se il tasso d’interesse è conveniente? Vediamo insieme la risposta a questi interrogativi e ad altre questioni rilevanti per coloro i quali decidano di richiedere un prestito, tuttavia per scoprire qualche informazione in più  visita il sito di BPER Banca.

Che cos’è un prestito personale

Che cos’è un prestito personale

Quando si parla di prestito personale si fa riferimento a quello strumento finanziario attraverso il quale un soggetto ottiene una somma di denaro e si impegna a restituirla alla banca concedente, secondo il piano di ammortamento stabilito, pagando cioè le rate con cadenza mensile. Ovviamente esistono diverse tipologie di prestito, quello personale è un prestito non finalizzato, quindi non sarà necessario specificarne le finalità al momento della richiesta e le somme ricevute potranno essere utilizzate per lo scopo che si preferisce. Anche l’entità dei prestiti può essere molto differente, si possono infatti richiedere piccoli prestiti per qualche piccola spesa extra, ma anche prestiti di maggiore entità per la propria attività o per qualche spesa più importante.

Ad ogni modo i prestiti personali ben si modellano sulle esigenze di chiunque, molte banche infatti prevedono diverse possibilità nel piano di ammortamento, ad esempio è possibile prevedere delle rate di importi minori all’inizio e che man mano aumentano, è possibile prevedere l’opzione salta la rata ecc. Si comprende come i prestiti personali siano uno strumento davvero dinamico ed utile per migliorare la vita di tutti i giorni.

Il tasso d’interesse: un elemento fondamentale del prestito

Il tasso d’interesse

Quando si fa riferimento a prestiti banca, quello del tasso d’interesse è un argomento di fondamentale importanza perché va ad indicare il costo del finanziamento, ossia quanto il cliente dovrà corrispondere alla banca oltre alla somma ricevuta in prestito.

I finanziamenti possono essere sia a tasso fisso che a tasso variabile, a seconda del tipo di prestito che si chiede e alle esigenze del richiedente. Ma come si fa a comprendere l’entità del tasso d’interesse? Bisogna guardare a due indici fondamentali: il TAN ed il TAEG.

Chiunque ne avrà sentito parlare, ma magari non sa precisamente di cosa si tratta. Il TAN indica il tasso annuale nominale, quindi la percentuale di interessi da corrispondere, mentre il TAEG il tasso annuale effettivo globale, attraverso di esso si può calcolare il costo totale del finanziamento in cui vi rientrano sia gli interessi che tutte le spese accessorie.

Requisiti per l’ottenimento di un prestito personale

Requisiti per l’ottenimento di un prestito personale

Dal punto di vista legale il requisito fondamentale è l’aver compiuto i 18 anni d’età, per quanto riguarda l’età massima non vi sono sempre limiti specifici anche perché sono previsti dei prestiti anche per i pensionati. Dal punto di vista economico invece è necessario avere una situazione patrimoniale tale da garantire alla banca il rimborso totale del debito insieme agli interessi.

Per certificare la propria situazione patrimoniale sarà necessario presentare alla banca la propria busta paga oppure il cedolino della pensione, nel caso invece si tratti di lavoratori autonomi e liberi professionisti è necessario presentare la propria dichiarazione dei redditi.

Nel caso in cui le garanzie prestate dovessero essere ritenute sufficienti, la banca provvederà alla concessione del finanziamento nei confronti del richiedente.