MENU

Forex Trading | Cos’è il Forex Trading? (2021)

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on twitter
Cos'è il Forex Trading?

Tabella dei contenuti

Cos'è il Forex Trading?

Molto spesso si sente parlare di questi nomi accostati, ed è così che in tanti si chiedono cosa davvero si intende con “forex trading”. Cos'è il forex? E gli investitori al dettaglio? Cosa fanno i broker forex? Il forex è un mercato?

Noi di Biteditor Italia abbiamo deciso di fare un po' di chiarezza a riguardo, fornendo un articolo il più completo possibile sull'argomento, una vera guida per chi vuole saperne di scambi, di valute, di broker forex e di come fare trading sul forex.

Quando si parla di forex, si intende una rete dove chi vende e chi acquista interagisce tramite il trading di una valuta con un valore prestabilito. Si pensa alle operazioni forex come a qualcosa di alieno, ma in verità anche un normale turista andato all'estero almeno una volta nella vita può aver messo in atto un'operazione forex, per il semplice fatto che si tratta anche solo di convertire una valuta in quella di un altro paese. Questo può pertanto essere fatto da trader così come da banche o singoli individui.

Riproduci video

Scegliere il forex trading per ottenere guadagno

Ne consegue che se da un lato tali tipi di operazioni sono spinte dalla necessità di dover utilizzare una determinata valuta valida all'interno di un paese, dall'altro ciò viene fatto per trarre un profitto da tale operazione. Bisogna inoltre considerare che quotidianamente vengono convertite un numero di valute davvero impressionante, così i movimenti di mercato risultano parecchio volatili e difficilmente prevedibili. Da una parte ciò risulta difficile, ma è anche ciò che affascina molti trader, e che li spinge a fare le loro previsioni nel tentativo di ottenere un guadagno.

Come si può immaginare, puntando a guadagni più alti sul mercato forex, anche l'esposizione al rischio dovrà essere maggiore.

🥇Migliori Broker Forex Trading

Noi di Biteditor Italia abbiamo deciso di stilare una classifica dei migliori Broker Forex, testati personalmente e accuratamente da noi. Sebbene non abbiamo ancora approfondito ogni cosa riguardo al mercato forex e al forex trading, è bene partire col piede giusto con una panoramica chiara dei broker forex certificati.

Noi di Biteditor Italia abbiamo deciso di stilare una classifica dei migliori Broker Forex, testati personalmente e accuratamente da noi. Sebbene non abbiamo ancora approfondito ogni cosa riguardo al mercato forex e al forex trading, è bene partire col piede giusto con una panoramica chiara dei broker forex certificati.

Forex Broker

Prodotti

Regolamentato

Deposito minimo

stelle

Visita

forex, Azioni ed ETF e crypto

CySEC 109/10

200€

5/5

forex, Azioni ed ETF e crypto

Central Bank Irland

100€

5/5

forex, Azioni ed ETF e crypto

CySEC 207/13

10€

5/5

forex, Azioni ed ETF e crypto

CySEC 092/08

250€

5/5

forex, Azioni ed ETF e crypto

CySEC 250/14

100€

5/5

forex, Azioni ed ETF e crypto

CySEC 092/08

100€

5/5

forex, Azioni ed ETF e crypto

CySEC 169/12

Nessun Deposito Minimo

5/5

La scelta del broker può sembrare scontata e cosa di poco conto, mentre in realtà nel forex rappresenta la base. Il broker permette di fare le mosse giuste, anche quando una persona non sa nulla di forex. Ciò non vuol dire che non ci si debba informare, ma in un mercato dove la volatilità la fa da padrone, poter sfruttare un broker che sa farsi strada anche all'interno delle sabbie mobili con maestria appare fondamentale. Ci sono broker e broker, anche questo è bene dirlo, poiché non ci si lasci ingannare da quei broker che vendono pane come se fosse oro. La nostra lista di broker vuole essere una base solida per chi si approccia al trading online con poche armi a propria disposizione, così da partire col piede giusto e procedendo ancora meglio. Quando si sente la parola forex, il termine broker deve essere il primo a seguire.

Parliamo di mercati valutari

Per parlare di forex trading è necessario parlare anche di mercati valutari. Questo perché il mercato forex non corrisponde con la borsa che tutti conoscono. Il mercato forex è chiamato anche OTC, che significa mercato “over the counter”, ovvero funzionante mediante una rete di banche a livello globale. Per rendere il tutto agevole a trader provenienti da diverse parti del mondo, i centri sono locati in città con fusi orari differenti, ovvero New York, Sydney, Londra, Tokyo. D'altra parte, ciò consente di fare trading con forex in qualsiasi momento della giornata per 5 giorni lavorativi, essendo il mercato forex sempre attivo.

Le tre tipologie di mercato forex

Il mercato forex, inoltre, si può dividere in 3 tipologie:

​La maggior parte degli investitori che fanno forex trading specula sui prezzi facendo previsioni sui tassi di cambio. Ciò vuol dire che non ha a che fare con denaro fisico, e quindi con nessuna valuta tangibile, ma che sfrutta i movimenti del mercato.

Mercato Forex e tassi di cambio

Tra le variabili che giocano un ruolo da protagoniste nel mondo del forex trading ci sono fattori macro e microeconomici, ma anche domanda e offerta, speculazione finanziaria, inflazione ed eventi economici che meritano un occhio di riguardo. Può apparire tutto complicato, ma la verità è un'altra, ovvero che fare forex trading non serve una conoscenza sottile e approfondita del mercato.

Il primo passo da compiere per fare trading sul forex è quello della scelta del mercato o di una coppia ritenuta interessante. Di seguito, per diventare bravi investitori nel fare forex trading sarà utile studiare e mettere in pratica ciò che si apprende. I broker servono a questo punto per aiutare gli investitori a eseguire ancora meglio le proprie operazioni di trading nel forex. Le negoziazioni e il funzionamento generale del trading appariranno senza dubbio più semplici.

Accenni sulla gestione dei rischi nel forex

Anche la gestione del rischio è un altro parametro che preoccupa gli investitori alle prime armi, in qualsiasi parte del mondo. I trader non sono immuni dal rischio, e come abbiamo visto precedentemente, questo aumenta all'aumentare delle buone possibilità di guadagno nel trading forex. Entrare nel dettaglio ci permette di rendere più maneggevole anche il fattore rischio, e sapere che il broker forex, per esempio Avatrade, può aiutare il trader in questo cammino è senza dubbio un modo per poter tirare un sospiro di sollievo.

Il mondo del trading forex è sempre più popolato, e un motivo ci deve essere!

Le basi per fare Forex Trading

Le basi per fare Forex Trading

Per fare forex trading non bisogna essere professionisti, e noi di Biteditor Italia pensiamo di essere stati piuttosto chiari a riguardo. Ciò che serve, dall'altro lato, è capire alcuni principi che regolano questo mondo e non sottovalutare l'affidamento a un buon broker forex.

Quando si acquista una valuta, necessariamente se ne vende un'altra. Questa è una delle basi del forex trading. Per non investire tutto quando ma solo una parte del valore dell'operazione totale, ci sono per esempio i CFD, che sfruttano la leva finanziaria. Le negoziazioni in CFD non richiedono di vendere e acquistare attraverso il trading, ma solo di fare previsioni in base alle analisi di mercato. Il broker forex è, in tal caso, lo strumento migliore che si possa desiderare al proprio fianco.

Coppia di valute: cos'è una coppia valutaria

Il concetto alla base del trading forex è vendere una valuta acquistandone un’altra. Per questo motivo si nomina la coppia di valute. Il forex è un mercato, e in quanto trader, noi, acquistando la coppia EUR/USD è come se comprassimo l’euro vendendo, allo stesso tempo, il dollaro. La valuta principale viene quindi acquistata o venduta in cambio di una certa quantità di controvaluta, che varia in base al tasso di cambio corrente. Coppie di valute è un termine che sentirete utilizzare sempre, pertanto, nel trading forex, e in una guida completa non poteva di certo mancare. Gli scambi del trading non prevedono sempre strumenti complessi e presentano alcune caratteristiche che sono costanti, e imparare a conoscerle deve essere la priorità di ogni trader. Possiamo dire che siamo alle prese con strumenti tipici di ogni mercato del forex. I cfd sono strumenti complessi, mentre le coppie di valute, per un investitore nel forex, sono strumenti relativamente semplici.

Valuta base e valuta quotata

Veniamo ora alla questione valuta. Noi di Biteditor Italia desideriamo sia davvero chiara, e fornire una guida completa è il minimo del contributo che possiamo fornire.

Nel trading sul forex, la valuta base è quella che per prima viene mostrata nelle coppie valutarie, quella che si acquista facendo trading sulla coppia forex. La valuta quotata, invece, è quella che si vende. Nelle coppie, le valute vengono indicate con codici di tre lettere, e le coppie vengono classificate rispettivamente in major, minor, esotiche e regionali.

Parliamo di coppie maggiori

Le coppie maggiori, conosciute anche come major, rappresentano l'80% del totale quando si tratta di forex trading e di mercato di trading. Le condizioni di trading su queste coppie risultano infatti più vantaggiose, e molto probabilmente ne avrete già sentito parlare se avete cercato trading sul forex. EUR USD vi dice niente? EUR USD è la coppia di valute euro-dollaro USA, quella senza dubbio più famosa quando si tratta di valute nel forex trading. Oltre a EUR USD ci sono coppie di valute maggiori come GBP/USD, AUD/USD, e altro ancora. Le coppie di valute nel mondo del mercato del forex sono la leva che spinge il mercato valutario, e che permette di investire nel forex e fare trading forex. Un fornitore potrà quindi accettare una valuta piuttosto che un'altra.

Spread, lotti, margine e pip

Parliamo di spread, lotti e margine. I primi misurano la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita in un'operazione di forex trading.

Un lotto standard equivale a negoziare 100.000 unità di valuta. In lotti si scambiano le valute in generale quando ci si appresta a fare trading. Acquistare un lotto di EUR/USD significa acquistare 100.000 euro per il loro valore in dollari USA. Quando si fa trading di CFD sul forex, l'acquisto di un singolo CFD equivale a fare trading di un intero lotto. Il funzionamento dei CFD può sembrare complesso, ma studiando e approfondendo da bravo trader tutto si semplifica, e qualsiasi termine inizia a diventare familiare.

Per evitare di dover vincolare tutto il proprio capitale all'apertura di una posizione, la maggior parte dei trader di forex utilizza la leva. Con la leva, devi solo mettere una frazione del valore totale della tua posizione per aprire un trade. L'importo che sei tenuto a sostenere in quanto trader è noto, invece, come margine. Quando si fa trading forex utilizzando la leva finanziaria, il margine potrebbe variare anche in funzione del broker scelto. Viene di solito indicato sotto forma di percentuale considerando l'intera posizione.

Cosa sono invece i pip? I pip sono quelle unità che servono per misurare i movimenti di una coppia forex. Solitamente un pip equivale ad uno spostamento di una unità al quarto decimale di una coppia forex. Nel caso nello yen giapponese abbiamo le uniche eccezioni a riguardo, ma difficilmente vi dovrà capitare di fare forex trading con tale valuta.

Trading online in sicurezza

Ricordiamo, inoltre, che il broker è un esperto nel settore nel mercato valutario e del trading forex, quindi non c'è da temere scegliendo un broker per investire nel forex e fare trading forex con sicurezza. Non dovrete possedere miliardi di dollari, ma solo buon senso e pazienza. Diverse operazioni presentano un rischio significativo, il che non significa che il rischio sia ciò in cui incappare per forza di cose. Fidatevi del vostro broker selezionato tra i migliori broker, che vi dirà anche di scegliere cfd con questo fornitore piuttosto che con un altro per rendere le cose meno rischiose e per guadagni più cospicui.

Una breve storia del Forex

Una breve storia del Forex

A differenza di un mercato azionario, che generalmente vanta secoli di storia, il mercato forex come lo intendiamo oggi è un mercato di trading veramente nuovo. Naturalmente, nel suo senso più elementare – quello delle persone che convertono una valuta in un'altra per un vantaggio finanziario – il forex esiste da quando le nazioni hanno iniziato a coniare valute. Ma i moderni mercati forex sono un'invenzione moderna. Dopo l'accordo di Bretton Woods nel 1971, è stato consentito a più valute principali di fluttuare liberamente l'una contro l'altra. I valori delle singole valute variano, il che ha dato luogo alla necessità di servizi di exchange e trading. Nel 1979 è stato creato il Sistema Monetario Europeo, per una miglior integrazione economica e un miglior meccanismo del controllo dei tassi di cambio, mentre nel 1990 è stata istituita l'Unione Economica e Monetaria Europea, la quale ha creato e messo in circolazione l'euro creando una banca europea unica.

Il Forex è diventato un mercato internazionale, dove il denaro ha avuto modo di girare per molti, e ancora oggi ha questa dote. Il trading online, se un tempo spaventava, oggi non più.

Quali motivi spingono a fare trading sul forex?

Quali motivi spingono a fare trading sul forex?

Quando parliamo di motivi che spingono i trader ad approcciarsi seriamente al forex trading, i principali sono due, ovvero compravendita di valuta e speculazione finanziaria.

Compravendita di beni e servizi

Nel forex trading, la compravendita di beni e servizi è l'attività di mercato maggiormente messa in pratica. L'economia in tutto il mondo richiede che chiunque abbia la volontà di portare a compimento un’operazione di trading fuori dal proprio mercato di riferimento debba convertire la valuta del proprio paese con quella del paese dove desidera acquistare o vendere. Pertanto, per chi opera su scala internazionale, sia esso un pubblico o un privato, gioverà del funzionamento del forex trading. A questo scopo il trading sul mercato forex avviene senza interruzioni 24 ore su 24 e 5 giorni su 7, come noi di Biteditor Italia abbiamo menzionato qualche paragrafo più su. Bisogna ad ogni modo considerare che le operazioni finalizzate alla compravendita di beni e servizi costituiscono una parte relativamente contenuta di quelle complessive. Il mercato, come abbiamo ben capito, è immenso.

Forex trading per speculazioni

Fattori come tassi di interesse, foreign exchange, flussi commerciali, turismo, forza economica e rischio geopolitico influenzano l'offerta e la domanda di valuta, il che crea volatilità quotidiana nei mercati forex e in generale nel trading online. Esiste un'opportunità per trarre profitto da cambiamenti che possono aumentare o ridurre il valore di una valuta rispetto a un'altra. Una previsione che una valuta si indebolirà è essenzialmente la stessa che presumere che l'altra valuta nella coppia si rafforzerà perché le valute vengono utilizzate nel trading online come coppie.

Broker per il Forex trading

forex trading

Veniamo ora a noi. Abbiamo parlato di broker migliori tra gli strumenti per fare trading forex, e quando si decide di aprire un conto per fare trading con un broker questo tipo di scelta è ancora più importante di quella delle coppie valutarie. Il rischio significativo di perdere denaro si abbassa nettamente quando si ha a che fare con un broker molto valido, che deve essere selezionato con sapienza. La guida di un broker permette di non perdere denaro rapidamente a causa di mosse poco esperte, e anche i trader che navigano di più in alto mare sapranno che pesci prendere. La guida di un broker consente di approcciare il mercato valutario con un criterio, e di conoscere cosa significa quando si parla di causa della leva finanziaria.

Quelli che tendono a muoversi senza esperienza ma al dettaglio perdono denaro a causa dell'inesperienza, e investire nel forex non deve diventare una strada orientata alla perdita, una pagina da voltare senza più essere ripresa. Gli strumenti validi per avanzare nel trading forex esistono, e un ottimo broker permette di non portare a termine operazioni di trading in modo affrettato e sbagliato. Puoi permetterti di correre anche un pelo se al tuo fianco hai la guida di un broker fidato. Gli investitori al dettaglio non sono nati dall'oggi al domani, e lo sanno bene.

Aprire un conto è cosa facile, così come è facile la perdita nel mondo del forex trading. I mercati non guardano in faccia a nessuno, e un mercato valutario deve essere approcciato con le pinze. Se nei tuoi sogni c'è quello di diventare un trader, sia che tu voglia fare trading con valute, con materie prime, con coppie di valute, con CFD o quant'altro, devi avere nel mercato del forex una luce che ti guida, che è quella del broker con cui puoi permetterti di correre alcuni rischi in più, ma a un prezzo più basso di quanto non sarebbe se lo facessi da solo approcciandoti a un fornitore.

Perché fare forex trading di valute?

Nel forex trading le valute sono all'ordine del giorno, e i conti riguardano molto più esse dei CFD o delle materie prime, come abbiamo avuto modo di constatare. Il trading di valuta era molto difficile per i singoli investitori prima che fosse possibile attuarlo attraverso internet. La maggior parte dei trader di valuta erano grandi multinazionali o individui con un patrimonio davvero elevato, perché diversamente non era sperabile approcciarsi al trading a un prezzo basso. Internet ha aperto le porte del mondo del forex trading a tutte quelle persone che non avrebbero mai pensato di poter diventare investitori e trader.

Il mercato è diventato a portata di mano, e sempre più persone hanno iniziato ad aprire conti per fare trading. Le strade maggiormente intraprese dai trader sono state due: fare forex trading attraverso le banche e/o tramite broker che creano un mercato secondario. Larga parte dei broker o dei dealer online offre una leva molto elevata ai singoli trader che possono controllare una grande operazione di forex trading con un piccolo saldo del conto.

Forex trading come opportunità dei giorni nostri

Denaro e prezzo non sono più parole che spaventano per il trading online, e le valute fanno ormai parte dei pensieri giornalieri dei trader, così come degli investitori al dettaglio. Oggi puoi permetterti di correre verso la meta a cui hai sempre ambito grazie al forex trading, e allineare i conti. Il tasso di cambio diventerà familiare come bere un bicchier d'acqua, e aprire un conto demo gratuito sarà la cosa migliore che non ti saresti mai aspettato di poter compiere! Scegliere CFD con questo fornitore piuttosto che con un altro, scegliere i migliori broker, aprire un conto demo: tutte cose che ti pentirai di non aver conosciuto prima.

I rischi del forex trading

I rischi del forex trading

Quando i trader si approcciano al trading, oltre a chiedersi cos'è il forex, si chiedono anche qual è il reale rischio del trading online. Questa domanda è lecita, soprattutto se ci si appresta ad aprire un conto demo e si vuole avere una guida sicura nel percorso del forex trading. Ogni cosa ha un prezzo, questo si sa, ma ciò non significa che il forex trading sia solo rischioso e null'altro. Vediamo quali sono i rischi di questo tipo di mercato di trading.

Il mercato interbancario è costituito da banche che scambiano tra loro ovunque. Le banche stesse devono determinare e accettare il rischio sovrano e il rischio di credito e hanno stabilito processi interni per mantenersi il più al sicuro possibile. Regolamenti come questo sono imposti dal settore per la protezione di ciascuna banca partecipante.

Poiché il mercato è costituito da ciascuna delle banche partecipanti che forniscono offerte per una determinata valuta, il meccanismo di determinazione del prezzo di mercato si basa sulla domanda e sull'offerta. Poiché ci sono flussi commerciali così ampi all'interno del sistema, è difficile per i trader disonesti influenzare il prezzo di una valuta. Questo già dovrebbe rassicurare i nuovi trader, poiché tale sistema aiuta a creare trasparenza nel mercato per gli investitori con accesso alle negoziazioni interbancarie.

Buona parte dei piccoli trader al dettaglio commercia con broker forex relativamente piccoli e che possono (e talvolta lo fanno) riquotare i prezzi e persino fare trading contro i propri clienti. A seconda di dove esiste il rivenditore, potrebbero esserci alcune normative governative e di settore, ma tali garanzie sono incoerenti a livello mondiale.

L'importanza della scelta del giusto broker per forex trading

Non ci stancheremo mai di sottolineare l'importanza della scelta di un giusto broker per il forex trading. Se non sapete maneggiare il tasso di cambio, e avete paura di pagare un caro prezzo perdendo denaro, sappiate che dovete puntare sui migliori broker. Quelli piccoli sono senza dubbio più economici e appetibili a una prima occhiata, ma il trading online non è un gioco, e per quanto sia possibile aprire un conto demo gratuito, un po' di fatica è necessaria se si vuole ottenere qualcosa di buono nel forex trading, anche come semplici trader e non solo come investitori al dettaglio. Non basta sapere cos'è il forex, o se è bene scambiare cfd con questo fornitore, nel trading online ogni dettaglio è prezioso e può far guadagnare tanto denaro così come far perdere molto denaro.

I mercati sono un oceano di opportunità per i trader che ci tengono a guadagnare denaro in modo sicuro col forex trading, ma attenzione a scegliere il broker tanto bene quanto il tasso di cambio.

Pro e Contro generali del forex trading

Pro e Contro generali del forex trading

er tirare ancora una volta le somme, noi di Biteditor Italia abbiamo deciso di analizzare i pro e i contro del forex trading.

I Pro sono questi: i mercati forex sono i più grandi in termini di volume di operazioni giornaliere nell'intero globo, e quindi offrono la massima liquidità. Ciò rende facile entrare e uscire da una posizione in una qualsiasi delle principali valute in una frazione di secondo per un piccolo spread nella maggioranza delle condizioni di mercato. Inoltre, il mercato forex viene negoziato 24 ore al giorno, cinque giorni alla settimana, iniziando ogni giorno in Australia e terminando a New York. I centri principali sono Sydney, Hong Kong, Singapore, Tokyo, Francoforte, Parigi, Londra.

Ciò che può apparire come contro è il fatto che un trader debba comprendere l'uso della leva e i rischi che la leva introduce in un conto. Gli estremi di leva finanziaria hanno portato molti dealer a diventare inaspettatamente insolventi. La fretta non è buona amica del forex trading, mentre le giuste valutazioni portano lontano o, in termini economici, a profumati risultati.

FAQ - Domande Frequenti

Forex Trading - FAQ - Domande Frequenti

Chiunque decida di approcciarsi al forex trading ha domande, e noi di Biteditor Italia lo sapevamo bene già all'inizio di questa guida. Rispondere a tutti gli interrogativi è difficile, ma possiamo rispondere ad alcuni di quelli posti più di frequente, riguardanti le basi del forex trading, il conto demo, la gestione del rischio sul mercato, i CFD, i conti, e altro ancora. Non vi resta che dare un'occhiata prima di intraprendere la vostra scalata al successo nel forex trading come trader.

Cosa si intende per leva finanziaria?

La leva finanziaria viene messa a disposizione dai forex broker, ed è molto utile ai trader principianti che non possono investire grosse somme di denaro, poiché consente di aprire posizioni con un valore nettamente più alto rispetto a quello che si decide di investire. Il rapporto, solitamente, è stimato essere 1:100. Venendo al rischio, questo non sarà corrispettivo alla cifra usata per aprire la posizione, ma solo al valore in denaro effettivamente investito. Un bel sospiro di sollievo, insomma, e una grandissima opportunità per i neofiti.

Cos'è il tasso di cambio?

Il tasso di cambio, nel forex trading, rappresenta il rapporto tra le due valute. In altre parole, quindi, il prezzo di una espressa nei termini dell'altra. In pratica è la stessa cosa che ci si trova ad affrontare quando si decide di visitare un altro paese e si devono cambiare i propri soldi per poter acquistare qualsiasi altra cosa fisicamente. Ciò che le carte, almeno quelle abilitate, fanno in automatico.

Cosa può influenzare il tasso di cambio? La risposta non è univoca, poiché è sottoposto a diversi fattori che possono influire su di esso. Per esempio ci può essere il tasso di interesse da parte della banca che emette la valuta, e anche in questo caso vi basti pensare a quando dovete scegliere dove cambiare i vostri soldi all'estero, anche solo quando vi trovate in aeroporto. Domanda e valore della valuta si alzano maggiormente in caso di paesi che hanno tassi di interesse reale elevati.

Cosa significa conto demo?

Il conto demo rappresenta una manna per i trader alle prime armi, in quanto consente di farsi un'idea dell'intero processo senza però bisogno di investire proprio denaro. Ciò che appare ancor più conveniente, nel forex trading, è il fatto di poter attingere a un conto demo gratuito. Non tutti lo mettono a disposizione, ma nel caso rappresenta senza dubbio la miglior opzione per chi inizia. Affidarsi a un broker sarà comunque necessario per non fare sbagli azzardati, ma intanto si potrà sperimentare senza troppa paura di fare passi falsi.

I conti demo non sono offerti da tutti i broker, per questo può rappresentare una delle variabili per la scelta del broker stesso. Molti principianti ragionano proprio così, valutando questa opportunità come un plus per il broker che si sta prendendo in considerazione.

Qual è il prezzo del forex trading?

Non esiste un vero prezzo del forex trading se dobbiamo essere sinceri. Il bello del trading e del forex, infatti, è che si può partire anche da cifre molto basse guadagnandone di molto interessanti. Anni fa solo persone molto ricche e potenti potevano approcciarsi al forex, mentre oggi investire nel forex è possibile per centinaia di migliaia di individui normali. Del resto, una tale fortuna non poteva essere trattenuta.

Un fattore da tenere in conto riguardo al prezzo è in base al broker che si sceglie. Molti decidono di risparmiare sul broker, ma ciò che si risparmia sul broker all'inizio lo si paga poi in fretta a proprie spese, le quali risultano generalmente ben più salate. Meglio investire nel proprio broker per non piangere più avanti!

Come gestire il rischio nel forex trading?

Il rischio, quando si tratta di forex trading, è una variabile esistente. Questo bisogna saperlo e tenerlo in conto. Ogni cosa che prevede grandi guadagni dall'altra ha un grande rischio. Si pensi anche solo agli imprenditori che decidono di investire in imprese create dall'oggi al domani, e così via. Ciò che permette di gestire i rischi, come in ogni campo, è affiancarsi a gente più esperta. Nel caso del forex trading, parliamo di broker. I broker mangiano forex trading a colazione al posto di pane e marmellata, e nel tempo sono stati creati bot che lavorano al pari di esseri umani, se non di più poiché non agisce la parte emotiva nel mezzo. In quanto umani siamo pieni di risorse, ma anche più fragili di una macchina se si tratta di analisi di mercato e processi decisionali molto veloci. Per questo, per gestire al meglio il rischio, partire da un ottimo broker e investire di seguito cifre piccole è perfetto.

Come scegliere un broker forex?

La scelta del broker è decisiva nel forex trading, non ci stancheremo mai di dirlo. Per tale motivo abbiamo proposto una classifica fatta in seguito ad analisi precise e accurate, la quale riporta i migliori broker ad oggi disponibili per chi desidera fare forex trading. I parametri che portano alla scelta sono differenti, come per esempio la valutazione complessiva ricevuta da altri utenti, le recensioni che si possono reperire online a riguardo, la possibilità di testare il trading tramite una versione di prova. Queste sono alcune delle cose prese in considerazione nella scelta di un broker, ma è chiaro che poi ogni trader dovrà trovare quello più adatto alle proprie esigenze. Di certo, investire sul broker è nettamente meglio che investire cifre alte nel processo di trading senza però avere nozioni chiare a riguardo. In tal caso i rischi sono alti, e non vale la pena di sprecare uno strumento tanto valido come il forex per la mancanza di un broker valido.

La nostra tabella è aggiornata in merito a quelli che risultano essere migliori in questo momento valutando tutti i parametri più di rilievo per il forex trading.

I cookies dovrebbero preoccuparmi?

I cookies spaventano molti neofiti che si approcciano al forex trading. Dove sta la verità? Di certo quando si parla di privacy saltano fuori anche i cookies, i quali sono presenti su pressoché tutti i siti web, piccoli file di testo temporanei o permanenti trasferiti sulla memoria del dispositivo che si utilizza. Essendo il forex un'attività che si svolge online, chiaramente i cookies saltano fuori anche qui. I cookies temporanei sono utili, in quanto aiutano l'utente ad accedere con più facilità, poiché memorizzano i dati d'accesso. Altri cookies servono per le pubblicità, e non sono pertanto dannosi. In generale, quando si sceglie una buona piattaforma o programma per il forex, il problema dei cookies proprio non si pone. C'è inoltre la possibilità, in molti casi, di modificare le impostazioni per gestirli.