Coinbase recensione completa 2020 – Valutiamo se Coinbase è sicura e come usarla

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on telegram
Share on email
Share on twitter
Coinbase è sicuramente una delle più grandi aziende che si occupa di criptovaluta attualmente in circolazione, copre oltre 100 Paesi e può vantare oltre 30 milioni di clienti in tutto il mondo.
Coinbase recensione completa 2020

Sommario

Coinbase è sicuramente una delle più grandi aziende che si occupa di criptovaluta attualmente in circolazione, copre oltre 100 Paesi e può vantare oltre 30 milioni di clienti in tutto il mondo. È di fatto in grado di offrire un servizio altamente competitivo e considerando quante persone approfittano dei suoi servizi, si può considerare solido e sicuro.

Coinbase offre una vasta gamma di servizi, ma quello principale e sicuramente più apprezzato è quello che consente agli utenti di acquistare e vendere Bitcoin tramite un conto bancario, una carta di credito o una carta di debito. Le tariffe che otterrai su Coinbase sono piuttosto corrette in generale, tuttavia l’assistenza clienti si è dimostrata essere terribile e incapace di fatto di risolvere, il più delle volte, le problematiche che diversi utenti hanno avuto modo di riscontrare.

Questa è una descrizione di quello che offre Coinbase in breve. Se vuoi conoscere un po’ più a fondo Coinbase, ti consigliamo di continuare con la lettura. In questo modo potrai avere un’idea più chiara e approfondita su quelli che sono i servizi offerti e decidere di conseguenza se sia o meno interessante per te e per le tue operazioni legate al mondo dei Bitcoin

Ecco gli argomenti che noi di Biteditor andremo ad affrontare:

  • Panoramica di Coinbase
  • I servizi offerti da Coinbase
  • Valute e metodi di pagamento
  • Le Spese
  • I limiti di acquisto
  • Paesi coperti dal servizio
  • Servizio clienti e recensioni
  • Coinbase e altri servizi di exchange
  • FAQ - Domande frequenti
  • Conclusione – Coinbase è sicuro?
  • Conclusione – Coinbase è sicuro?
  • punteggio finale e offerta speciale

Panoramica di Coinbase

Fondata nel 2012 da Brian Armstrong e Fred Ehrsam come parte di Ycombinator, Coinbase è una delle piattaforme di exchange che è da più tempo in circolazione. Coinbase in un primo momento era pensato solo come servizio di intermediazione di Bitcoin (cercando quindi di vendere Bitcoin direttamente ai clienti), ma nel tempo sono stati aggiunti ulteriori interessanti servizi.

 

Coinbase è completamente regolamentato e dotato di licenza. La società ha raccolto oltre 540 milioni di dollari da investitori leader nel mondo come Andreessen Horowitz, Rabbit Capital e The NYSE. Forse, proprio il fatto di essere così vincolato alla legislazione, potrebbe far indietreggiare qualche utente che vorrebbe gli fosse garantita una maggiore capacità di autonomia.

I servizi offerti da Coinbase

Il servizio d’intermediazione è il principale servizio offerto da Coinbase ed è un servizio pensato proprio per l’acquisto e la vendita di criptovalute. Un servizio dedicato proprio a chi si interessa e conosce ancora poco il mondo delle criptovalute e che viene aiutato ad acquistare il primo Bitcoin attraverso Coinbase, in tutta sicurezza, grazie alla reputazione dell’azienda, al marketing e all’interfaccia utente piuttosto semplice da usare. Da questo punto di vista in effetti non vi è nulla da eccepire.

Un lato negativo però che emerge spesso dalle lamentele che gli utenti hanno rivolto spesso nei confronti di Coinbase è la mancanza di controllo dei clienti sui propri fondi. Quando apri un conto Coinbase non hai accesso diretto alle tue criptovalute e non ricevi nessuna chiave privata o una seed phrase. Coinbase conserva le tue monete per te – ed è l’equivalente di mettere i tuoi soldi in banca: non li possiedi di fatto, la banca li ha.

Coinbase Pro Precedentemente noto come GDAX è una piattaforma di trading di criptovaluta. A differenza del tradizionale servizio d’intermediazione Coinbase, che semplifica l’acquisto di criptovalute a un prezzo premium, Coinbase pro è rivolto a utenti più esperti. Coinbase pro consente infatti agli utenti di scambiare diverse criptovalute tra cui BTC, ETH, LTC, BCH e ZRX. Le commissioni sono notevolmente inferiori rispetto al servizio di intermediazione e ci sono anche opzioni di trading avanzate.

Il wallet Coinbase è stato lanciato nel 2018 ed è disponibile per gli smartphone con sistema operativo iOS e Android. Il wallet memorizza le chiavi private sul dispositivo dell’utente e solo lui ha accesso ai fondi. Questo riporta Coinbase all’inizio, ovvero quando ha iniziato proponendosi come wallet.

Le soluzioni per gli esercenti che vogliono provare Coinbase sono in grado di offrire loro la possibilità di accettare criptovalute sul proprio sito Web tramite un plug-in dedicato. Il plug-in è supportato da alcuni dei più grandi CMS (sistema di gestione dei contenuti) in circolazione come Shopify, Magento e WooCommerce.

Valute e metodi di pagamento

Coinbase supporta tutta una serie di valute che noi di Biteditor siamo certi apprezzerete. D’altronde, pure essendo Bitcoin la criptovaluta più conosciuta nel mondo, esistono anche diverse altre criptovalute che vale sicuramente la pena conoscere e che potrebbero offrire dei vantaggi, per quanto riguarda la loro compravendita, che non andrebbero di certo sottovalutati. 

Ecco la lista completa:

  • Bitcoin (BTC)
  • Ripple (XRP)
  • Ethereum (ETH)
  • Litecoin (LTC)
  • Bitcoin Cash (BCH)
  • EOS (EOS)
  • Stellar Lumens (XLM)
  • Ethereum Classic (ETC)
  • Zcash (ZEC)
  • Augur (REP)
  • Dai (DAI)
  • USD Coin (USDC)
  • 0x (ZRX)
  • Basic Attention Token (BAT)
  • Algorand (Algo)
  • Cosmos (Atom)
  • Civic (CVC)
  • Dash (DASH)
  • District0x (DNT)
  • Golem (GNT)
  • Kyber Network (KNC)
  • Chainlink (LINK)
  • Loom Network (LOOM)
  • Decentraland (MANA)
  • Maker (MKR)
  • Orchid (OXT)
  • Tezos (XTZ)

Coinbase accetta i seguenti metodi di pagamento:

  • Bonifico bancario (incluso ACH negli Stati Uniti e SEPA nell'UE)
  • Carte di credito (tutte le nuove carte non sono attualmente accettate)
  • Carte di debito, Deposito e prelievo di criptovaluta
  • PayPal (solo per quanto riguarda il prelievo).

Avere diverse alternative è di certo molto apprezzato da tutta la comunità.

Le commissioni

La struttura delle commissioni di Coinbase potrebbe effettivamente risultare un po’ complicata, quindi cercheremo di spiegartela nel modo più chiaro possibile.

Quando acquisti Bitcoin da Coinbase il prezzo che paghi è composto da:

 

 

  • Il prezzo di mercato su Coinbase Pro + 0,5%
  • Una commissione di transazione – Una commissione fissa per tutte le transazioni inferiori a $ 200 o una percentuale della transazione (le due maggiori).
 

 

La maggior parte delle commissioni di transazione è dell’1,49% per quanto riguarda gli acquisti standard e del 3,99% per gli acquisti effettuati con carta di credito. Il deposito di denaro è invece gratuito tramite trasferimento ACH, ma altrimenti arriva a costare $ 10.

Come puoi vedere, dare una risposta diretta e univoca a quanto pagherai in commissioni è un po’ complicato quando parliamo di Coinbase e questa è anche una delle principali lamentele che la community ha nei confronti dell’azienda.

Coinbase può anche rifiutare il tuo acquisto in caso di cambiamenti di prezzo estremi, come è accaduto molte volte in passato. Detto questo, Coinbase ha ancora una delle commissioni più basse in circolazione rispetto ad altri servizi d’intermediazione come Coinmama e CEX.io.

Le transazioni tra conti Coinbase sono naturalmente gratuite, mentre le transazioni esterne sul tuo conto Coinbase richiederanno 3 conferme prima di essere visualizzate a tutti gli effetti all’interno del tuo conto.

 

Coinbase è il posto più semplice per acquistare, vendere e gestire il tuo portafoglio di criptovaluta.

ricevi $ 10 in Bitcoin quando acquisti o vendi $ 100 o più su Coinbase!
Offerta speciale

I limiti di acquisto

Una volta impostato il tuo account Coinbase, sarai in grado di acquistare una piccola quantità di Bitcoin fino a quando non aumenterai il limite che ti sei prefissato. Per aumentare i tuoi limiti dovrai effettuare le seguenti operazioni:

  • Fornire e verificare il tuo numero di telefono
  • Fornire e verificare le tue informazioni personali
  • Fornire e verificare la tua identità con un documento e una foto
 

Se sei un cittadino che risiede all’interno del territorio italiano i tuoi limiti per quanto riguarda l’utilizzo di Coinbase saranno strutturati come segue:

  • 10.000 euro al giorno
  • 20.000 euro al mese
  • 100.000 euro l’anno
  • Prelievo giornaliero fissato a 500 euro

Paesi coperti dal servizio

Una delle cose sicuramente molto apprezzate da tutta la comunità, è proprio il fatto che il servizio di Coinbase sia in grado di coprire una moltitudine di Paesi in tutto il mondo.

Qui di seguito troverai una lista dei Paesi all’interno dei quali sarà possibile utilizzare questo pratico servizio di exchange:

Angola, Benin, Botswana, Camerun, Ghana, Kenya, Mauritius, Namibia, Ruanda, Sudafrica, Tunisia, Uganda, Zambia, Armenia, Bahrain, Brunei Darussalam, Hong Kong, India, Indonesia, Giordania, Kazakistan, Corea, Kuwait, Kirghizistan, Macao, Maldive, Mongolia, Nepal, Oman, Filippine, Singapore, Taiwan, Uzbekistan, Australia, Nuova Zelanda, Andorra, Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Gibilterra, Grecia, Guernsey, Ungheria, Islanda, Irlanda, Isola di Man, Italia, Jersey, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Montenegro, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, San Marino, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Regno Unito, Aruba, Bahamas, Barbados, Bermuda, Canada, Costa Rica, Curaçao, Repubblica Dominicana, El Salvador, Guatemala, Honduras, Giamaica, Messico, Nicaragua , Panama, Trinidad e Tobago, Stati Uniti, Isole Vergini britanniche, Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Ecuador, Paraguay, Perù, Uruguay

Servizio Clienti e recensioni

Coinbase ha una funzionalità di base a tutti gli effetti piuttosto chiara. La maggior parte delle richieste standard troverà probabilmente una risposta direttamente nella spiegazione del servizio.

Se hai intenzione di inviare un ticket di supporto via e-mail, aspettati di ricevere una risposta entro 48-72 ore (questa è l’esperienza personale che noi di Biteditor abbiamo avuto).

Coinbase gestisce anche un servizio di assistenza telefonica, anche se, dal feedback dei lettori che abbiamo ricevuto, sembra difficile convincere qualcuno a risolvere il tuo problema quando sei in linea.

Per quanto riguarda la qualità del servizio di assistenza, l’impressione generale è piuttosto negativa. Il più delle volte il team di supporto non approfondisce il problema e la prima risposta ed è abbastanza generica, quasi che sembri ricevere “risposte predefinite” che non risolvono realmente il problema che vorresti risolvere il prima possibile.

Molte persone nella community si lamentano del fatto che Coinbase non è molto propenso all’assistenza e che molte volte i problemi non vengono spiegati in maniera approfondita al cliente. Inoltre, sembra proprio che Coinbase non abbia mai dato risposta a centinaia di reclami.

Per riassumere, ci sono state molte polemiche riguardo a Coinbase all’interno della comunità Bitcoin. Se ti approcci per la prima volta a Coinbase, questa è forse l’unica cosa che devi prendere in seria considerazione prima di effettuare la tua decisione di acquistare criptovaluta tramite questo servizio

Conti chiusi o congelati

Le chiusure dei conti sono probabilmente una delle situazioni che più di tutte hanno fatto arrabbiare un sacco di utenti che utilizzano (o utilizzavano) Coinbase. A causa della stretta integrazione della società con le leggi bancarie tradizionali, tali chiusure sono inevitabili. Nel bene e/o nel male, Coinbase è orgoglioso del fatto che rispetta le leggi in tutto e per tutto.

Coinbase fu il primo a ricevere l’approvazione normativa degli Stati Uniti. Di conseguenza ha pratiche AML (antiriciclaggio) e KYC (Know Your Customer) molto simili a qualsiasi banca.

Aspettati che Coinbase tenga traccia del modo in cui spendi le “loro” monete e che chiuda arbitrariamente il tuo account per le seguenti attività:

  • Transazioni relative ai servizi per adulti.
  • Gioco d’azzardo che preveda l’uso di Bitcoin, incluso il gioco basato sull’abilità.
  • Vendita o acquisto di contrabbando attraverso mercati darknet.
  • Rivendita di monete su altri scambi, in particolare quelli senza AML/KYC.
  • Altre motivazioni arbitrarie che sfruttano il loro algoritmo nel modo sbagliato.
 

Come puoi vedere, il tuo account Coinbase potrebbe anche essere chiuso piuttosto facilmente. Sebbene quasi sicuramente ti saranno restituiti i tuoi soldi, probabilmente si rivelerà un’esperienza scomoda, frustrante e potenzialmente costosa.

Altre critiche

A parte quanto scritto sopra, Coinbase è stato al centro di ulteriori critiche, tra cui:

  • Abuso di premi di affiliazione – Coinbase offre un programma di referral, tuttavia non paga sempre i suoi partner in base a quanto dichiarato (in base alla nostra esperienza personale).

  • Prende posizione nei dibattiti su Bitcoin – Ci sono molti “dibattiti interni” all’interno della comunità Bitcoin sui quali Coinbase ha espresso la sua opinione. Di solito, ci si aspetta che un servizio rimanga neutrale per ciò che concerne questi dibattiti e segua i movimenti naturali del mercato.

  • Brevetto blockchain – Coinbase ha 9 richieste di brevetto per “innovazioni” legate alla criptovaluta tra cui “scambio di Bitcoin”, “hot wallet per contenere Bitcoin” e “pulsante suggerimenti”.
 

Tali brevetti non sono ovviamente delle innovazioni create direttamente da Coinbase e ovviamente si scontrano con la natura open source e la filosofia che c’è dietro ai Bitcoin.

Coinbase si aspetta che le persone si fidino di loro e si astengano dall’utilizzare tali brevetti per bloccare la concorrenza. Francamente, nessuna azienda, agenzia o entità può o dovrebbe avere fiducia nell’autorità legale su qualsiasi dei diversi aspetti che sono legati al mondo dei Bitcoin.

Bitcoin è stato progettato per ovviare alla necessità di tali vincoli.

Coinbase e altri servizi di exchange

Nella sezione seguente, noi di Biteditor avremo modo di confrontare Coinbase e la sua piattaforma di trading (cioè Coinbase Pro) con altre piattaforme di trading in circolazione. In questo modo sarà possibile, per tutti coloro che sono interessati al servizio, vedere anche tutto quello che può essere offerto da strutture simili e, di conseguenza, poter decidere in tutta autonomia, quale sia a tutti gli effetti ciò che si sposa meglio con le proprie esigenze personali:

Coinbase vs. Coinbase Pro

Se ti approcci alle criptovalute per la prima volta, probabilmente sarà più facile per te utilizzare Coinbase (ovvero il servizio d’intermediazione) rispetto a Coinbase Pro (precedentemente GDAX). Come suggerisce il nome, Coinbase Pro è pensato per utenti più esperti che sanno come gestire metodi di trading avanzati.

Tuttavia, se sei un trader esperto, Coinbase Pro ti offre una soluzione molto più economica con una commissione dello 0,25% al​​massimo, che è un quinto di quanto pagheresti per il servizio d’intermediazione (e in alcuni casi anche meno).

Coinbase vs. Gemini

In questo caso si tratta di uno scambio crittografico fondato dai fratelli Winklevoss. La struttura delle commissioni di Gemini è persino più complessa di quella di Coinbase e le commissioni totali sono più elevate.

Il punto di partenza per Gemini è 0,35% mentre Coinbase Pro fa pagare 0,25%. Per ovviare a ciò, gli utenti Gemini dovranno scambiare oltre $ 500K in un periodo di 30 giorni. Detto questo, dovresti sempre controllare il tasso di cambio di mercato su entrambi i mercati poiché potrebbero esserci delle differenze anche piuttosto notevoli.

Mentre il più delle volte sono più o meno simili, in alcuni casi possono verificarsi differenze di prezzo sensibili e quindi il prezzo complessivo da pagare può essere più economico sui Gemini (poiché il prezzo più basso compensa la commissione più alta).

Coinbase vs. Binance

Quello che ti presentiamo qui è uno scambio cripto-crittografico rigoroso. Tuttavia, recentemente lo scambio ha iniziato ad accettare carte di credito per acquisti di criptovaluta. Questi acquisti hanno una commissione molto elevata di oltre il 5%.

Quando si rispettano in modo rigorosi gli scambi di criptovalute con criptovalute, Binance vince la competizione con una commissione estremamente bassa dello 0,1% rispetto allo 0,25% di Coinbase Pro. Inoltre, Binance offre una più ampia varietà di criptovalute.

Coinbase vs. Robinhood

Gli investitori italiani possono anche utilizzare l’app di trading Robinhood per investire in criptovalute. Tuttavia, a differenza di Coinbase o Coinbase Pro, non avranno accesso diretto alle loro monete. Ciò significa che non possono ritirare Bitcoin o altre criptovalute dall’app.

Questa soluzione è valida solo se stai cercando di negoziare e non detenere criptovalute. Robinhood è disponibile in diversi Paesi, tra i quali appunto l’Italia, e afferma di avere commissioni di negoziazione dello 0%, il che è molto competitivo, anche se confrontato con Coinbase Pro. Oltre al trading di criptovalute, Robinhood ti consente anche di scambiare azioni tradizionali. Un’opzione in più che non si dovrebbe assolutamente sottovalutare.

FAQ - Domande frequenti

FAQ - Domande Frequenti

Coinbase FDIC è a tutti gli effetti assicurato?

Secondo la pagina di supporto di Coinbase, tutta la valuta digitale che Coinbase detiene online è assicurata. Coinbase detiene meno del 2% dei fondi dei clienti online. Il resto viene effettivamente conservato. Si noti che la polizza assicurativa copre eventuali perdite derivanti da una violazione della sicurezza fisica, della sicurezza informatica o del furto da parte dei dipendenti di Coinbase. Questa polizza assicurativa non copre le perdite derivanti dalla compromissione del tuo conto Coinbase individuale. La valuta digitale non ha corso legale, non è supportata dal governo e i conti in valuta digitale e i saldi di valore su Coinbase non sono soggetti alle protezioni di Federal Deposit Insurance Corporation o Securities Investor Protection Corporation. Anche per quanto riguarda l’Italia, la criptovaluta è coperta dalla polizza assicurativa. In questo modo si potrà stare un po’ più tranquilli.

Come posso ottenere i miei soldi da Coinbase?

Se vuoi prelevare denaro da Coinbase puoi farlo con le seguenti opzioni:

  • Attraverso il tuo conto bancario
  • Attraverso il tuo conto PayPal
  • Attraverso il tuo wallet di criptovaluta (se stai ritirando criptovalute)
  • Non è attualmente possibile ritirare valute legali attraverso la tua carta di credito/debito.

Quanto tempo ci vuole per prelevare da Coinbase?

Di solito, il prelievo è immediato da Coinbase, tuttavia potrebbero essere necessari fino a 3 giorni affinché la tua banca elabori il bonifico. I prelievi di criptovaluta dovrebbero arrivare entro un’ora (a seconda del tempo necessario per confermare il blocco successivo). Coinbase può ritardare le transazioni in valuta digitale inviate dal tuo account Coinbase se sospettano che tu non abbia autorizzato la transazione. In questo caso, puoi:

  • Attendere 72 ore e la transazione avverrà automaticamente
  • Accelerare il prelievo verificando di nuovo la tua identità

È sicuro fare acquisti su Coinbase?

In generale, Coinbase è considerato un servizio molto sicuro per acquistare criptovalute. Le diverse operazioni potranno essere quindi svolte in totale sicurezza.

Posso conservare i miei Bitcoin su Coinbase?

Sì, puoi conservare i tuoi Bitcoin su Coinbase, tuttavia, non è esattamente la pratica che ci sentiamo di consigliare. È sempre meglio tenere i tuoi Bitcoin su un wallet personale (ovvero un wallet di cui solo tu detieni le chiavi private). Conservare i tuoi Bitcoin su Coinbase è come tenere i tuoi soldi in una banca. È molto sicuro, ma non hai il controllo su di essi e, fondamentalmente, sarà la banca a sostituirsi a te.

Conclusione – Coinbase è sicuro?

Coinbase è sicuramente uno di quei servizi che si è rivelato essere molto semplice e facile da usare. La società ha investito molto tempo e denaro per rendere l’esperienza utente fluida e intuitiva e, in linea di massima, possiamo tranquillamente confermare che è riuscita a raggiungere tale scopo.

Tuttavia, se proprio volessimo andare a trovare il pelo nell’uovo, dovremmo ammettere che non hai il controllo totale delle tue monete e le tue transazioni vengono monitorate. Proprio perché si ha a che fare con il mondo legato ai Bitcoin, che da sempre sono sinonimo di libertà e di anonimato, il fatto di avere un controllo costante da parte di un servizio, potrebbe giustamente, far storcere il naso a diversi utenti che sposano appieno la filosofia della criptovaluta più famosa del mondo.

Pensiamo infatti che Coinbase sia attualmente focalizzato sulla crescita e meno sulla soddisfazione della sua base di clienti esistente e questo è facilmente rilevabile se si considera il numero di recensioni negative che sono state rivolte a questo servizio di exchange. Il che è naturalmente un peccato, anche se molto probabilmente questo non farà cambiare strategia, almeno non nel futuro più immediato a Coinbase.

Tuttavia, se non si verificano problemi che possono anche essere un po’ frustranti, il prezzo del servizio è abbastanza competitivo. La nostra opinione personale è questa: se possibile, usa Coinbase per acquistare criptovalute, il servizio è solido. Tuttavia, una volta acquistate le tue monete, portale fuori da lì e cerca di usare un wallet che sei in grado di controllare completamente, come un portafoglio hardware. In questo modo sarà possibile garantire la propria libertà nei confronti di questo servizio.

Punteggio finale e offerta speciale

coinbase logo 2
4.9 / 5
4.9/5
  • Offerta speciale Biteditor! ricevi $ 10 in Bitcoin quando acquisti o vendi $ 100 o più su Coinbase!